Atuttapagina.it

Un 2014 da 10 in pagella per il Frosinone

Stirpe Stellone Federico CasinelliE’ stato il più bello tra tutti gli 86 anni di storia del Frosinone Calcio. Numeri alla mano, lo si può affermare senza timori di smentite. Nel corso di questo 2014 sono successe delle cose che rimarranno a lungo impresse nella memoria dei tifosi e scolpite negli annali: la promozione in Serie B, il primo posto nel torneo cadetto, il record di punti alla fine del girone d’andata in questa categoria, la travolgente vittoria fuori casa nel derby. Tutto questo e tanto altro ancora si è concentrato negli ultimi dodici mesi.Maurizio Stirpe Chicco Martina Terrinoni
L’anno era iniziato con il testa a testa con il Perugia per la vittoria del campionato di Prima Divisione: il Frosinone sembrava partire da una posizione di vantaggio, ma a cavallo tra l’inverno e la primavera i grifoni sono passati al comando e i leoni ciociari nulla hanno potuto neppure nell’ultima gara della stagione regolare, quella giocata allo stadio “Renato Curi” che ha regalato la promozione agli umbri e “retrocesso” il Frosinone ai play-off.
Frosinone Lecce26Qui si è aperta un’altra pagina, con la squadra di Stellone arrivata a pezzi a quell’appuntamento. La tensione dipinta sul volto dell’allenatore alla vigilia della prima partita contro la Salernitana era evidente: il tecnico sapeva che il morale dei suoi giocatori, al comando della classifica per buona parte del campionato, era in quel momento sotto i piedi. La sconfitta subita a Perugia sembrava essere stata il colpo di grazia sull’aspetto psicologico del Frosinone. Lo stesso Stellone qualche settimana più tardi confermerà che temeva di non farcela a superare quel primo ostacolo dei play-off. Ma lì l’allenatore fu determinante: riuscì a trasmettere fiducia alla squadra, lavorò tantissimo sul piano mentale e si dimostrò coraggioso ripresentando dopo sei mesi Mirko Gori in mezzo al campo. Il talento di Tecchiena giocherà cinque partite incredibili nei play-off. Ma fu tutto il Frosinone a dimostrarsi implacabile in quelle settimane: come dimenticare i gol di Luca Paganini, a segno in ciascuna delle tre partite giocate in casa contro Salernitana, Pisa e Lecce.Alessandro Frara Martina Terrinoni1
Ecco, è bello citare due dei prodotti del vivaio giallazzurro come gli artefici della costruzione di quel trionfo. Il merito, comunque, è stato di tutti. Durante l’anno sono stati decisivi Daniel Ciofani e Gucher, Blanchard e Zappino, Curiale e Crivello. E poi Alessandro Frara: le sue lacrime dedicate al papà Gianni la sera di Frosinone – Lecce, in occasione del gol del 2-1, sono uno di quei momenti che entrano nel cuore dei tifosi. Un successo, quello, figlio del lavoro, dell’impegno e dei sacrifici del presidente Maurizio Stirpe, l’uomo delle tre promozioni, del direttore generale Ernesto Salvini e del direttore sportivo Marco Giannitti.
Derby Roberto CelaniE proprio questi tre in estate hanno concluso una campagna acquisti come mai si era vista a Frosinone: in giallazzurro sono arrivati Dionisi, Zanon, Masucci, Schiavi, Pigliacelli e Musacci e, contemporaneamente, sono stati confermati tutti i pezzi pregiati dell’argenteria giallazzurra. I risultati nel sesto campionato di Serie B, il primo dopo i tre anni di purgatorio in Lega Pro, sono stati subito esaltanti. Il Frosinone ha mandato al tappeto avversari quotati e molto spesso il divario tecnico in campo è stato imbarazzante per chi si è trovato a doversi inchinare alla forza della squadra giallazzurra: Brescia, Lanciano, Catania, Perugia, Modena, Trapani, Livorno e Vicenza, con la ciliegina sulla torta della vittoria esterna nel derby per 1-4, come mai nessuno era riuscito a fare nella storia della sfida con il Latina. Le due sconfitte davvero meritate dal Frosinone contro il Pescara e il Crotone non possono scalfire quanto di buono fatto dalla squadra nella seconda parte del 2014. E’ stato davvero l’anno del Leone e il 2015 si prospetta altrettanto interessante.

Foto di Martina Terrinoni, Federico Casinelli e Roberto Celani

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni