Atuttapagina.it

Il lavoro al centro dell’incontro tra il Rotary Club di Frosinone e la senatrice Spilabotte

Maria Spilabotte Rotary ClubUna vera e propria emergenza nazionale. Così appare il tema del lavoro, a scorrere i dati forniti da Istat e rappresentanti di categoria. Di questo tema si è parlato al Rotary Club di Frosinone, nei giorni scorsi, alla presenza della senatrice Maria Spilabotte, vicepresidente della XI commissione Lavoro e previdenza sociale del Senato. Il Rotary Club di Frosinone, sempre sensibile a tematiche sociali, di attualità e che abbiano un impatto sulla vita quotidiana di tutti i cittadini, ha invitato la senatrice ciociara perché, durante la conviviale all’Hotel Cesari, potesse illustrare la riforma del lavoro oggi al centro del dibattito politico dell’intero Paese. Ospiti della conviviale anche il senatore Bruno Mancuso, componente della commissione Lavoro del Senato; Davide Papa e Corrado Felici, rispettivamente presidente e direttore Unindustria Frosinone; Umberto Lombardi, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Frosinone; Maria Teresa Papa, avvocato del lavoro e componente dell’ufficio di presidenza dell’Ordine degli avvocati di Frosinone; Paola Pezzali, avvocato presidente di A.P.L. Avvocati per il Lavoro e componente della Commissione Diritto processuale civile presso l’Ordine degli avvocati di Roma. Nel corso del proprio intervento la senatrice Spilabotte ha spiegato che il Jobs Act nasce dall’esigenza di dare risposte e soluzioni alla difficile congiuntura economica e sociale di questo momento storico e ha parlato «di un provvedimento che contribuirà, in modo sostanzioso e sostanziale, ad arrestare una situazione di recessione che, oramai da tre anni, vive il nostro Paese».Maria Spilabotte Rotary Club1
«La motivazione convinta della validità di questo provvedimento – ha aggiunto Maria Spilabotte – non è fondata su una posizione astratta o ideologica, ma fondata sulla convinzione di aver fatto il nostro lavoro, il nostro mestiere, perché il nostro compito è fare le leggi e facendo leggi vogliamo migliorare la condizione delle persone vere, concrete, degli uomini e delle donne che stanno soffrendo una crisi, una mancanza di futuro, una preoccupazione per loro, per le loro famiglie e per i loro figli. Facciamo il nostro mestiere e il Paese ci sarà riconoscente e la distanza tra noi e il Paese reale potrà accorciarsi finalmente». E ha aggiunto: «Per molto tempo tra Paese e politica c’è stato un profondo distacco: per questo l’opportunità di poter raccontare questa sera i risultati del nostro lavoro è davvero importante. Oggi sono impegnata in prima linea mentre per tanto tempo, facendo politica da dietro le quinte, ho potuto portare solo la mia solidarietà. Oggi sono qui per raccontare alle imprese, ai professionisti, ai lavoratori i risultati raggiunti con questi provvedimenti che porteranno un generale miglioramento per tutti». «Il tema del lavoro tocca ognuno di noi – ha detto il presidente del Rotary Club di Frosinone, Alberto Accinni, che ha ringraziato la relatrice e gli ospiti intervenuti – e l’intervento della senatrice Spilabotte, diretto, preciso, appassionato, ci ha consentito di cogliere le importanti novità che avranno effetto su tutte le fasce di lavoratori, oltre a suscitare diversi spunti di riflessione e dibattito».
«L’incontro sul Jobs Act – ha concluso Accinni – è il primo di quattro eventi, tutti su temi molto caldi e attuali, programmati dal Rotary Club Frosinone riguardanti l’informazione finalizzata alla partecipazione civile e crescita sociale. Infatti, seguiranno altri tre incontri: il prossimo su strategie internazionali, terrorismo e Islam con l’intervento del professor Andrea Margelletti. Seguirà un incontro sulla elezione e prerogative del Presidente della Repubblica e, per concludere, una tavola rotonda su pro e contro della moneta unica europea». (Ilaria Ferri – Ufficio Stampa Rotary Club Frosinone)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni