Atuttapagina.it

Liste d’attesa, da oggi il medico di famiglia potrà indicare la priorità dell’esame

Asl FrosinoneUna nuova gestione delle liste d’attesa. L’obiettivo è garantire ai cittadini di svolgere gli esami in tempi più brevi, soprattutto nei casi più urgenti e gravi.
I medici di medicina generale avranno la possibilità di indicare nella ricetta che priorità ha la prescrizione: urgente, breve, differibile o senza priorità.
Urgente, da eseguire nel più breve tempo possibile e, comunque, entro 72 ore.
Urgenza breve, da eseguire entro 10 giorni.
Differibile, da eseguire entro 30 giorni per quanto riguarda le visite e 60 per le prestazioni ambulatoriali.
Senza priorità, quando si tratta di una prestazione programmata per i pazienti cronici.
Si tratta di un servizio nuovo e per beneficiarne bisogna chiedere al proprio medico di indicare sempre la priorità nella prescrizione dell’esame.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni