Atuttapagina.it

Sparatoria a Cassino, il Prefetto convoca il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica

PrefetturaSi è tenuta giovedì, presso la Prefettura, una riunione del C.P.O.S.P. (Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica), a cui hanno preso parte i vertici delle forze di polizia e il sindaco di Cassino. Lo scopo principale del vertice è stato quello di analizzare l’andamento dell’ordine e la sicurezza pubblica, con particolare riferimento alle sparatorie che hanno interessato il 4 e il 5 gennaio la Città Martire.
Gli episodi sono scaturiti da una rissa avvenuta in una delle piazze principali di Cassino, dove due gruppi rivali di malviventi, per affermare il proprio dominio, si sono affrontati con bastoni e coltelli. Gli scontri sono ripresi il giorno dopo in maniera ben più grave, quando, nei pressi della stazione ferroviaria, alcuni componenti di uno dei due gruppi hanno affiancato con la loro macchina un’altra autovettura, esplodendo quattro colpi di pistola.
Pronta la risposta delle forze di polizia che, durante il C.P.O.S.P., hanno annunciato di aver effettuato, nella notte del 7 gennaio, ben undici perquisizioni con l’arresto di quattro persone, per la maggior parte giovani, colpevoli dei reati di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio e di munizioni per arma da fuoco.
L’operazione è stata portata a termine dal personale della Polizia con il supporto di unità del Reparto Prevenzione Crimine di Roma e dell’Arma dei Carabinieri.
Nel corso della riunione si è, quindi, deciso di rafforzare le misure di vigilanza e sicurezza a protezione delle zone della città ritenute più a rischio, anche attraverso una più mirata attività info-investigativa che proseguirà incessante al fine di mantenere alto il livello di guardia e di assicurare alla giustizia tutti i responsabili.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni