Atuttapagina.it

Ultime ore per votare con KickOff il gol più bello del 2014 del Frosinone

Alessandro Frara Martina TerrinoniDieci prodezze che hanno scandito un anno a tinte giallazzurre. Dieci emozioni che hanno lasciato il segno. Dieci gol e sei marcatori diversi che si giocheranno in volata, proprio in queste ore, la palma del gesto più bello del 2014 del Frosinone.
Questa la top ten delle reti selezionate da KickOff, il programma di ExtraTv, in onda tutti i lunedì sera.
La Top Ten parte dal destro potentissimo con il quale Robert Gucher realizza il gol del raddoppio contro il Grosseto. E’ il 2 marzo e al Matusa il Frosinone deve riscattare il ko di Pontedera. Sotto la pioggia battente Robert riceve palla da Carrus e dai venticinque metri lascia partire un bolide imparabile per il portiere ospite.
Restiamo nel mese di marzo, a Gubbio il Frosinone vede i fantasmi. I giallazzurri vengono rimontati due volte dai padroni di casa, corre il minuto 97, è l’ultimissima occasione, quella disperata: cross al centro dell’area di rigore e colpo di testa splendido di Leonardo Blanchard che sale in cielo e firma un gol fondamentale nella corsa promozione del Frosinone, trascinato quel pomeriggio al Barbetti da oltre 500 tifosi.
Sette giorni dopo al Matusa arriva la Salernitana, è un’altra partita thrilling, i giallazzurri sono sotto di un gol, attaccano a testa bassa ma il gol non arriva, poi ci pensa Daniel Ciofani, che conquista palla al vertice dell’area di rigore e disegna con il destro una parabola magica che si spegne sotto l’incrocio dei pali.
Un mese e mezzo dopo il Frosinone si gioca tutto nella semifinale play-off contro il Pisa. Dopo lo 0-0 dell’Arena Garibaldi, è il solito Daniel Ciofani a sbloccare un match complicatissimo. Rilancio lungo di Zappino, torre di Curiale, palla al bomber giallazzurro, che controlla, si porta il pallone sul mancino, riesce a girarsi ed a calciare a rete. Provedel è battuto, il Frosinone si porta in vantaggio e l’urlo “Ci pensa Daniel, la sblocca Daniel” risuona sugli spalti di un Matusa impazzito di gioia.Kick Off
Il Pisa, però, non molla e trova il pareggio ad inizio ripresa, la partita resta in bilico, i supplementari sembrano alle porte, siamo in pieno recupero, quando Gucher conquista palla nel cerchio di centrocampo e serve in verticale Luca Paganini. Il golden boy del Frosinone avanza un paio di metri e lascia partire un destro terrificante, pallone sotto l’incrocio dei pali: 2-1 ed è finale!
Già, la finale. Il 7 giugno al Matusa si gioca Frosinone – Lecce, chi vince vola in Serie B. Corre il minuto 116, Caglioni, portiere del Lecce, ha appena salvato il risultato su una conclusione sotto misura di Carlini, Viola dalla bandierina è pronto a battere l’ennesimo calcio d’angolo di una sfida ormai a senso unico da diversi minuti. Attacchiamo sotto la Nord, il mancino di Viola arriva teso al centro dell’area di rigore, dove svetta più in alto di tutti la testa del Capitano. Alessandro Frara porta in vantaggio il Frosinone e firma in calce il ritorno in Serie B del Frosinone, tre anni dopo.
Il Frosinone, matricola terribile, è subito protagonista anche nel campionato cadetto. Un pomeriggio di fine settembre a Lanciano i giallazzurri di Stellone rifilano cinque gol ai padroni di casa. A chiudere la partita è Federico Dionisi, che dal limite dell’area trova l’angoletto con un diagonale mancino chirurgico.
La storia, però, si scrive il 2 novembre: è il giorno del primo derby in Serie B tra Frosinone e Latina. Al Francioni finisce 1-4 per i giallazzurri, grande protagonista del match è Daniel Ciofani, che dopo pochi minuti sblocca il parziale con un tiro potentissimo sotto la traversa, dopo un calcio d’angolo di Gucher. L’urlo del bomber, che corre verso il settore dei tifosi giallazzurri, è l’immagine di un derby stradominato e stravinto.
Sette giorni dopo al Matusa arriva il Trapani. Stavolta il personaggio copertina è Davis Curiale, che segna una tripletta e decide la partita. Il gol del poker è una gemma, l’attaccante siciliano parte sul filo del fuorigioco, si presenta solo davanti al portiere e lo beffa con un perfetto pallonetto.
A chiudere la top ten è il solito Daniel Ciofani. Siamo a Bologna, al Dall’Ara, il Frosinone sfiora il grande colpo. A metà primo tempo è il numero 9 giallazzurro a sbloccare il risultato con un perentorio colpo di testa in mischia.
Anche quest’anno partner dell’evento sarà Real Caffè. Per rivedere tutti i gol e votare quello più bello basta collegarsi sulle pagine Facebook e Twitter di KickOff (facebook/KickOffExtraTv, Twitter/KickOffExtraTv). Si vota fino ad oggi.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni