Atuttapagina.it

Un Convivium “itinerante”, appuntamento con i luoghi e la storia di Frosinone

“A spasso me ne vo per la città” nasce dall’amore che noi tutti abbiamo per la città di Frosinone.
Nonostante l’anfiteatro romano sepolto dal cemento, nonostante la cappella del ‘700 buttata giù a colpi di ruspa negli anni dell’urbanizzazione selvaggia, nonostante le terme romane “sacrificate” ad un parcheggio, nonostante lo smog che ogni due per tre ci costringe alle domeniche “a piedi”, nonostante il provincialismo che spesso la contraddistingue, nonostante la nefasta pubblicità sui media e sul web, nonostante tutto ciò noi Frosinone l’amiamo profondamente.
Amiamo le strade anguste del centro storico ove a stento passa un’automobile, ma dove, aguzzando il naso e le orecchie della memoria, si può respirare ancora il profumo inebriante del pane di “Chioue” e si sentono i richiami dei venditori ambulanti del mercato del giovedì che si snodavano dall’Arco Campagiorni fin giù a piazza Garibaldi.
Amiamo le  piazze un po’ sghembe, amiamo i vecchi palazzi, amiamo le piccole botteghe che la resero fiorente ed il ricordo di quelle persone che vissero in un tempo più semplice di questo è ancora vivo per tutti noi, tanto che le fotografie di quei tempi ci fanno illanguidire.
Amiamo gli eroi e i personaggi illustri a cui Frosinone ha dato i natali: Norberto Turriziani, Nicola Ricciotti, Pietro Tiravanti, Anton Giulio Bragaglia, Daniele Paris. Amiamo chi l’ha semplicemente vissuta come l’unico posto in cui si poteva vivere come hanno fatto Dantuccio, Chioue, glie Mute. Amiamo anche i suoi conquistatori, a cui dedichiamo il Carnevale bruciandoli.
Amiamo soprattutto la nostra fierezza di Volsci. Di tutto questo e di molto altro ci parlerà Sisto Ceci durante la passeggiata di domenica.
Sisto Ceci, frusinate verace e profondo conoscitore del nostro dialetto, ci racconterà di quella Frosinone “paese” degli anni ’50-’60 ancora avvinghiato alle sue tradizioni, che, però, incalzata dalle sirene del progresso, si avviava a trasformarsi in città.
Per questo Convivium itinerante l’appuntamento è per domenica 11 gennaio alle 10 presso Largo Sant’Antonio e, dopo la passeggiata, si potrà gustare il brunch da Miss Muffin in Corso della Repubblica. I “padroni di casa” Quirino Zangrilli e Annarita Alviani saranno lieti come sempre della partecipazione dei vecchi e nuovi amici. Si raccomanda la puntualità.

Convivium

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni