Atuttapagina.it

A Frosinone il teatro per i piccoli, in scena La favola delle tre melarance

Teatro La favola delle tre melaranceTorna il teatro dedicato ai più piccoli: domenica alle 17:30 l’auditorium Colapietro di Frosinone ospiterà “La favola delle tre melarance” del teatro Bertolt Brecht (circuito teatri OFF), nell’ambito della rassegna dedicata ai bambini e ai ragazzi dell’Officina Culturale della Regione Lazio “Casa d’Arte” di Errare Persona.
Lo spettacolo, consigliato ad un pubblico dai 5 ai 12 anni, vedrà protagonisti Dilva Foddai, Valentina Ferraiuolo e Maurizio Stammati per la regia di Maurizio Stammati.
Sarà portata in scena la storia di un principe, di un re, di buffoni e saltimbanchi, di maghi, streghe e principesse: è una storia di intrighi, magie e trasformazioni, non solo una storia per i bambini. Racconta le contraddizioni della vita reale, portandole su un piano fantastico e mettendo al centro della vicenda un principe che non riesce più a ridere e che soltanto con un “maleficio” scopre il proprio destino e, in un modo assai rocambolesco, il proprio potenziale. Liberamente tratto dalla favola del Gozzi e prendendo in prestito l’uso musicale che ne fece Prokof’ev su scrittura di Majerchol’d, il Teatro Bertolt Brecht presenta la sua versione con la regia di Maurizio Stammati. Tre musicisti con i loro tanti suoni e strumenti la racconteranno a modo loro, giocando con la loro arte e prendendo in prestito quella del racconto teatrale con luci, scene, costumi e maschere.
Errare Persona, compagnia teatrale di Frosinone diretta da Damiana Leone, è risultata vincitrice del bando dell’Assessorato alla cultura relativo alle Officine Culturali, il più importante progetto della Regione relativo allo sviluppo della cultura e dello spettacolo dal vivo nei territori e nelle province. L’Officina culturale “Casa d’Arte” vede insieme Errare Persona e Comune di Frosinone, con la collaborazione di Atcl per il progetto Dominio Pubblico (con Teatro Argot e Teatro dell’Orologio di Roma) e il Circuito di Teatri OFF del Lazio.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni