Atuttapagina.it

Da sei mesi senza stipendio, in sciopero i 260 lavoratori della Cma di Cassino

Cma CassinoI lavoratori della CMA srl, azienda metalmeccanica del Cassinate che occupa 260 dipendenti, da oggi sono in sciopero ad oltranza e in presidio davanti ai cancelli aziendali perché non percepiscono la retribuzione e hanno un arretrato di sei mensilità.
I lavoratori hanno indetto un’assemblea con sciopero contro il mancato pagamento degli stipendi. «Avevamo dato un ultimatum all’azienda, con una richiesta di incontro urgente, rimasta inevasa e ad oggi dei soldi dei lavoratori ancora non c’è traccia», spiega Franco Massaro, RSU per la componente A.S.La COBAS.
Fino al mese scorso la CMA aveva erogato degli acconti, l’ultimo è relativo alla mensilità di agosto 2014: da questo mese nessun pagamento è pervenuto ai dipendenti.
Da qui la decisione di tenere da oggi il sit in, nel disperato tentativo di riaprire il dialogo per ottenere certezze sul proprio futuro occupazionale.
«Ci auguriamo – ha detto Liliana Errante, segretaria provinciale A.S.La COBAS – che la società si adoperi seriamente per trovare una soluzione condivisa. Le soluzioni per recuperare questa condizione sono state proposte già da parecchi mesi, fino a giungere all’ultimo istante utile. Ormai sono circa due anni che chiediamo di avviare un confronto serio e un piano industriale che preveda il pagamento delle mensilità pregresse. Solo in un confronto equo e solidale potremo trovare la quadra di questa lunga e triste vicenda e mutare le attuali proiezioni di perdita di lavoro in future occasioni di crescita, utili al rilancio economico. I lavoratori non scioglieranno il presidio fino a quando l’azienda non darà garanzie del pagamento di tutte le spettanze arretrate».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni