Atuttapagina.it

Vittoria fondamentale, ma il Frosinone è ancora convalescente

Soddimo Ciofani Stellone Federico CasinelliMai come questa volta contava vincere. Tanti erano i motivi per i quali il Frosinone aveva assoluto bisogno dei tre punti: per scacciare la crisi di risultati degli ultimi mesi, per tenere a distanza di sicurezza la zona play-out, per continuare a coltivare il sogno dei play-off, per riaccendere l’entusiasmo dei tifosi. Servivano tre punti e tre punti sono arrivati con la Pro Vercelli.
Ma sarebbe sbagliato pensare che il Frosinone sia tornato quello di inizio stagione. Per convincersi davvero che sia così bisogna ritrovare quella famosa continuità, nei risultati e nelle prestazioni. Ieri la squadra di Stellone è stata premiata dagli episodi, che fanno assolutamente parte del calcio, ma che non sempre possono girare a proprio favore quando vengono a mancare il gioco, la condizione atletica e la cattiveria agonistica.
Ecco, al Frosinone attuale manca soprattutto la brillantezza a livello fisico. Il gruppo di Stellone sta pagando più del previsto il logorante campionato di Serie B. Bisogna assolutamente ritrovare lo smalto della prima parte di stagione o comunque una condizione atletica più che accettabile. Lo stesso allenatore, alla vigilia della partita con la Pro Vercelli, aveva ammesso che dal punto di vista della corsa il Frosinone non sta attraversando il suo momento migliore.
E poi ancora troppe distrazioni a livello individuale, come era già capitato nelle ultime partite. Il Frosinone subisce quasi sempre gol per errori dei singoli, a testimonianza che mancano la concentrazione e la lucidità. Stellone dovrà lavorare anche sulla testa dei suoi giocatori, oltre che sulle loro gambe. I margini di miglioramento ci sono tutti e nessun traguardo è precluso al Frosinone. Semplicemente, si deve fare un po’ meglio.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni