Atuttapagina.it

Al via ad Anagni il quarto meeting Working With Music coordinato dal Conservatorio di Frosinone

Anagni Palazzo della Regione“Dare ai giovani musicisti la possibilità di svolgere esperienze di tirocinio professionale postlaurea all’estero”, questo l’obiettivo del progetto di mobilità internazionale Working With Music, coordinato dal Conservatorio di Musica di Frosinone, che quest’anno celebra la quarta edizione dell’omonimo Meeting, in programma il 27 e il 28 marzo presso la Sala della Regione e il Palazzo di Bonifacio VIII di Anagni. Un’edizione che si presenta forte di numeri eccellenti: dieci i Conservatori e gli Istituti musicali partner – Frosinone, Bari, Genova, L’Aquila, Livorno, Monopoli, Padova, Torino, Trieste, Verona – e 127 i giovani tirocinanti che nelle quattro edizioni del progetto hanno potuto formarsi professionalmente in prestigiosi conservatori, università, teatri, orchestre, accademie e studi di registrazione di tutta Europa. Dal prossimo anno si uniranno anche i Conservatori di Cagliari, Pescara e Venezia e con essi altri 76 musicisti diplomati si apriranno alla professione grazie all’iniziativa WWM.
«Ringraziamo l’Amministrazione Comunale di Anagni – ha commentato il direttore del “Licinio Refice” Raffaele Ramunto – per la disponibilità, l’attenzione e l’interesse con cui ha accolto il 4° Meeting Working With Music e per averci permesso di ospitare, tra le bellezze della Città dei Papi, tutti i nostri partner nazionali e internazionali, che condividono con noi un progetto importante che guarda al futuro professionale dei giovani musicisti e in cui siamo orgogliosamente impegnati come istituto capofila e coordinatore nazionale».
Ad aprire il Meeting Working With Music, venerdì 27 marzo alle 15:30, presso la Sala della Regione di Anagni, alla presenza dei partner nazionali e internazionali, saranno i saluti degli ospiti di questa quarta edizione, il Sindaco di Anagni Fausto Bassetta e l’Assessore alla Cultura Marilena Cipriani, cui seguiranno gli interventi del direttore del Conservatorio di Frosinone Raffaele Ramunto, di Clara Grano dell’Agenzia Nazionale Erasmus+, di Maria Antonietta Scalera, delegata del MIUR, di Lucia Di Cecca, docente del “Refice” e referente del progetto, di Sara Primiterra dell’Association Européenne des Conservatoires e di Sergio Lattes, collaboratore di WWM, già docente nei Conservatori italiani.
Spazio, poi, ai racconti dei musicisti protagonisti del progetto e alle 18:30 al dibattito dal titolo “Professionalità e formazione a confronto”, moderato dal professor Marcello Carlino, con gli interventi di due importanti ospiti: Vincenzo De Vivo, direttore artistico dell’Accademia Lirica di Osimo, e Paolo Troncon, presidente della Conferenza dei Direttori dei Conservatori di Musica italiani.
La giornata, che sarà trasmessa in diretta streaming sul canale YouTube del Conservatorio, si concluderà con il concerto del Resonant Percussion Ensemble del Conservatorio di Frosinone, previsto per le 21, composto da Fabrizio Bartolini, Gabriele Girolami, Matteo Martizi, Vincenzo Mazzoccoli, Luca Paolucci, Filippo Sinibaldi, Aurelio Scudetti, You Jin Sun, Jamil Zidan. Ospite d’eccezione Lluís Marzal Raga.
Il Meeting si chiuderà con l’appuntamento di sabato 28 marzo, aperto ai soli addetti ai lavori che, al termine, saranno accompagnati in una visita guidata della Cattedrale di Anagni e del Palazzo di Bonifacio VIII.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni