Atuttapagina.it

Da piazza Garibaldi a De Matthaeis, un tesoro sepolto sotto Frosinone

Scavi De MatthaeisUna miriade di reperti archeologici risalenti all’epoca romana o preromana si nasconde sotto Frosinone. Il ritrovamento a piazzale De Matthaeis dello scheletro dell’uomo vissuto durante l’età dei Volsci è solo l’ultimo di una lunga serie di scoperte fatte negli ultimi cinquant’anni. C’è un percorso attraverso il quale è possibile rintracciare i resti di un’antica città che sorgeva dove oggi si estende il collegamento tra la parte alta di Frosinone con quella bassa. La Frusno volsca e la Frusino romana stanno lentamente tornando alla luce, con gli straordinari ritrovamenti concentrati principalmente tra l’attuale piazza Garibaldi e il parcheggio accanto alla Villa Comunale, tra Porta Romana e le Terme sotterrate.Terme romane
L’incredibile serie di importanti reperti archeologici caratterizza quell’area. L’anfiteatro romano all’inizio di viale Roma, le quarantadue tombe volsche scoperte nel 2005, le Terme Romane, appunto, un villaggio di capanne e adesso l’uomo vissuto 2.500 anni fa e il corredo ritrovati scavando in piazzale De Matthaeis. E tanto altro si potrebbe scoprire spostandosi di qualche decina di metri e scavando sulle sponde del fiume Cosa. Ritrovamenti dal valore inestimabile, con il denominatore comune di essere stati sepolti dall’asfalto e dal cemento nell’ultimo mezzo secolo.
Anfiteatro viale Roma10La bellezza di una città la si misura soprattutto dal suo patrimonio artistico e culturale. Il volsco rinvenuto questa settimana ha la possibilità di far cambiare strategia a coloro che governano questa città e di farli riscattare rispetto alle precedenti amministrazioni. Si sfrutti il ritrovamento archeologico e si valorizzi un passato che Frosinone ha e che non può essere brutalizzato da moderne strade e imponenti e spesso inutili palazzi. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni