Atuttapagina.it

Derby, la Questura: “Telecamere nelle aree di parcheggio e nessuna tolleranza alla violenza”

Polizia MatusaA poche ore dalla decisione degli organi della giustizia sportiva, a prendere la parola è il Questore Santarelli, che ha riunito questa mattina il tavolo tecnico dopo il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.
Conclusa la fase preliminare del G.O.S., l’Autorità Provinciale di Pubblica Sicurezza competente sotto il profilo tecnico-operativo spiega il dispositivo di sicurezza approntato per il derby Frosinone – Latina.
Il Questore ha curato ogni dettaglio del piano sicurezza con un unico obiettivo: riuscire a regalare agli sportivi una giornata di sana competizione agonistica.
C’erano proprio tutti questa mattina in Questura: rappresentanti delle forze dell’ordine, società sportiva, delegati della protezione civile, assistenza sanitaria, Geaf e Vigili del Fuoco.
Presente anche il funzionario della Questura di Latina, responsabile del servizio di scorta ai tifosi pontini, e quello del contingente del Reparto Mobile di Roma.
Analizzati tutti gli scenari che si potrebbero verificare, fornendo per ognuno le direttive operative da adottare.
Previsto l’impiego di telecamere nelle aree di parcheggio per evitare il danneggiamento dei mezzi e rafforzato il servizio di polizia scientifica che raccoglierà il maggior numero di immagini comprese quelle registrate dalle micro telecamere posizionate sul bavero degli agenti del Reparto Mobile.
Ridefiniti i percorsi adeguatamente presidiati e chiusi per il tempo strettamente necessario, per evitare al massimo i disagi per i cittadini, ed individuati i funzionari responsabili dei vari settori.
A dirigere l’impianto della sicurezza il Primo Dirigente dottoressa Chiapparelli, che nel briefing operativo ha scrupolosamente spiegato “chi fa cosa”.
Insomma, tutto pronto per l’atteso match perché sia l’occasione per condividere i valori di un sano tifo e ribadire che nessuna tolleranza sarà riservata alla violenza. (Comunicato Stampa Questura di Frosinone)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni