Atuttapagina.it

Ed ora tocca al Frosinone, a Varese bisogna vincere anche per i tifosi

TifosiLa settimana peggiore per il Frosinone si è conclusa con un gran bel sorriso. L’abbraccio alla squadra e alla società dato dai 1.500 tifosi che ieri mattina si sono dati appuntamento al Matusa è stato uno di quei momenti che riappacificano con questo sport, troppo spesso sporcato e umiliato da chi dovrebbe stare lontano dal calcio. I giocatori e l’allenatore sono rimasti positivamente sorpresi da tanto entusiasmo. E’ noto che il tifo giallazzurro sa essere passionale come pochi altri, ma non si pensava che di domenica mattina ci sarebbe stata una manifestazione di quelle dimensioni. La squadra ha ricevuto il meritato attestato di solidarietà e si è caricata per ripartire dopo tutto ciò che è successo nei giorni scorsi.
Adesso, però, tocca proprio al Frosinone. Questa sera contro il Varese conterà un solo risultato: la vittoria. L’avversario è in gravissima difficoltà e di questo bisognerà approfittare. E poi quei tifosi presenti ieri alla seduta di rifinitura vanno in qualche modo ringraziati. Se questa volta non dovesse esserci l’Aureliano di turno a fermare i giallazzurri, e l’auspicio è che non ci sia, la squadra dovrà fare in modo di tornare a casa coi tre punti.
Questo impegno rappresenta un crocevia importantissimo per continuare a credere nei play-off. E poi è impensabile che da qui alla fine del campionato il Frosinone riuscirà a vincere tutte le partite in casa: per questo motivo serve almeno un colpo esterno e sul campo del Varese c’è una ghiotta opportunità per centrarlo. E allora concentrazione e determinazione per ottenere un’altra vittoria che avrebbe un’importanza enorme per la classifica e che sarebbe il modo migliore per dire “grazie” ai tifosi.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni