Atuttapagina.it

Ferentino, il programma delle cerimonie in memoria di Don Giuseppe Morosini

Don Giuseppe MorosiniSono iniziati a Ferentino gli appuntamenti per il 71° anniversario del martirio di Don Giuseppe Morosini, Medaglia d’Oro al Valore militare, il cappellano-partigiano ucciso a Forte Bravetta dai nazifascisti dopo la condanna a morte per spionaggio.
Ieri è stata la volta del concerto “Ubi caritas – Il coraggio di vivere”. Brani di Costanzo Festa (Bramo morir), Josquin des Prés (Deploration), Heinrich Isaac (Quis dabit), Tommaso Ludovico de Victoria (Caligaverunt), Giuseppe Agostini (Dulces exuviae), Luca Marenzio (Estote fortes), Giovanni Pierluigi da Palastrina (Super flumina e Sagittae potentis), Giuseppe Morosini (Ninna Nanna), Jacob Arcadelt (Ave Maria), Claudio Monteverdi (Lauda Jerusalem). L’ensemble “Affetti Cantabili” si è costituito nel 1995. Diretto dal Maestro Giuseppe Agostini, è formato da dodici cantori professionisti, che hanno sviluppato una pluriennale esperienza corale in diversi gruppi vocali e da tempo svolgono attività concertistica nell’ambito della polifonia vocale, in prevalenza rinascimentale. Giuseppe Agostini, pianista, organista, compositore, direttore, fondatore di cori, progettista di organi a canne, docente universitario, ha tenuto centinaia di concerti. La sua fama è conforme al suo riconosciuto talento e alla sua preparazione di Conservatorio con maestri, quali, ad esempio, Fernando Germani.Don Giuseppe Morosini1
Domani (lunedì 30 marzo), dalle 9:30, cerimonia-omaggio a Don Giuseppe Morosini con una Messa presso la Cattedrale, la deposizione di corone e fiori presso la casa natale, la tomba e il monumento presso il Vascello. Alle 11, nel salone del Liceo Martino Filetico, la presentazione del libro “Il valore della Memoria” di Antonio Poce. Interverranno il professor Tarcisio Tarquini e l’architetto Giovanni Fontana. Nella pubblicazione è riportata una toccante testimonianza del maestro Giuseppe Agostini, che racconta come nel 1943 all’età di tredici anni abbia avuto proprio Don Giuseppe Morosini come insegnante di musica presso il Collegio Leoniano, in via Pompeo Magno a Roma, e in seguito venne a conoscenza di tutte le tragiche vicende che portarono al martirio il giovane, eroico sacerdote ferentinate.
«Straordinarie le celebrazioni che vogliono ricordare questo eroe della Resistenza italiana – ha commentato il sindaco di Ferentino Antonio Pompeo -. Il maestro Giuseppe Agostini ha voluto il concerto con l’Ensemble vocale “Affetti Cantabili” proprio nella Chiesa di San Ippolito, dove riposano le spoglie mortali del sacerdote ferentinate, dopo la traslazione nel 1954 dal Verano, dove era stato sepolto dopo l’uccisione nel lunedì santo del 3 aprile 1944».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni