Atuttapagina.it

Il Frosinone non è stato abbattuto, a Varese larga vittoria e quarto posto

TifosiIl Leone era solo ferito, ma non affatto morto. E questa sera lo ha dimostrato a Varese, vincendo per 1-4 e tornando ad occupare il quarto posto che consente al Frosinone di guardare al prossimo appuntamento del derby, il primo in Serie B giocato al Matusa, con estrema fiducia.
E’ stato un Frosinone bello, agevolato però anche dalla pochezza tecnica del Varese. Che pure ha fatto correre qualche brivido di troppo alla squadra di Stellone tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo. Protagonista della serata è stato Carlini, autore del secondo e terzo gol. Di Max e della sua importanza nella squadra si parla forse troppo poco, però si tratta di un elemento capace di farsi trovare sempre pronto quando viene utilizzato. E poi in questa fase della stagione è forse il giocatore più in forma nel Frosinone.
La goleada è stata completata da Dionisi e Santana, al suo primo gol con la maglia giallazzurra. Ma va menzionato anche Daniel Ciofani, questa sera formidabile uomo assist per i compagni d’attacco: l’importanza del bomber nel Frosinone di Stellone cresce sempre più.
Il Varese, come detto, ha provato a fare quel che poteva, nonostante questa sia una squadra candidata seriamente alla retrocessione. Eppure i padroni di casa hanno fatto vedere delle buone cose a cavallo tra i due tempi, con le due traverse centrate da Culina che hanno fatto correre più di un brivido lungo la schiena degli stoici tifosi del Frosinone presenti nel settore ospiti dello stadio “Franco Ossola”. Alla fine, però, ha prevalso la maggior forza della formazione di Stellone. Che adesso occupa la quarta posizione in classifica con cinque punti di vantaggio sul nono posto del Perugia. Ora sì che si può pensare al derby.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni