Atuttapagina.it

La presenza delle mafie sul nostro territorio, incontro a Frosinone

«La lotta alla mafia deve essere innanzitutto un movimento culturale». Attraverso queste parole il giudice antimafia Paolo Borsellino invitava tutti i cittadini a prendere coscienza della responsabilità sociale e civile nei confronti di un fenomeno che, troppo spesso, viene sottovalutato e colpevolmente ignorato. La cultura della consapevolezza e della partecipazione attiva possono, invece, fare molto nell’ostico cammino della libertà e del cambiamento. Lo spirito che ci sollecita ad una conversazione sulla presenza della mafia sul nostro territorio nasce da questa insopprimibile esigenza di conoscenza e confronto. Mercoledì 25 marzo, alle 21, presso il cinema Arci di Frosinone in via Pierluigi da Palestrina, parleremo del fenomeno mafia attraverso le testimonianze di esponenti delle Associazioni che, da anni, si impegnano con coraggio contro la diffusione della controcultura mafiosa. I relatori principali di tale iniziativa saranno Rolando Manfredini della Coldiretti nazionale, Walter Bianchi dell’Associazione antimafia “Libera”, Mario Catania dell’Associazione antimafia “Osservatorio Peppino Impastato”, Antonio Mattia dell’Associazione antiusura “Cofile”, Arturo Gnesi dell’Associazione antimafia “Antonino Caponnetto”, Marco Galli sindaco di Ceprano che illustrerà l’iniziativa Avviso Pubblico. Il Comitato Civico “Laboratorio Scalo”, in collaborazione con “L’Impegno”, invita i cittadini ad intervenire numerosi.

Mafia Laboratorio Scalo

Mafia Laboratorio Scalo1

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni