Atuttapagina.it

La vita e l’arte di Pasquarosa, in scena a Frosinone lo spettacolo teatrale sulla pittrice del Novecento

Pasquarosa teatroDomenica alle 21 l’Officina Culturale della Regione Lazio “Casa d’Arte” di Errare Persona presenta “Pasquarosa”, spettacolo vincitore della XV edizione del Premio Letterario “Il Paese delle donne & Donna e Poesia”. La pièce di Settimo cielo-Officina Est (OFF), di e con Gloria Sapio e Maurizio Repetto, sarà portata in scena all’auditorium Colapietro di Frosinone.
Chi è Pasquarosa? Una bambina stretta nel busto con ai piedi scarpe troppo grandi, il viso triste, lo sguardo lontano. Attorno al “fenomeno” Pasquarosa, nato nel “paese dei pittori e delle modelle”, Anticoli Corrado, tutto un Novecento italiano fatto di amici che si chiamano Pirandello, Capogrossi, De Chirico, Soffici, Cecchi, Croce, Tofano, Bontempelli, Moravia, Morante. Il mito delle contadine anticolane analfabete o, come si direbbe oggi, non scolarizzate, che tra l’Otto e il Novecento diventano muse, modelle dei pittori, per poi sbocciare come artiste libere nell’espressione perché svincolate da dettami accademici, conquistandosi un ruolo di rispetto nella vita intellettuale del Paese, in un’Italia ancora ben lontana dal diritto al voto per le donne, ha qualcosa di stupefacente. L’incarnazione stessa di questa metamorfosi è Pasquarosa Marcelli, la quale trovò nel marito, il pittore Nino Bertoletti, colto e raffinato, un uomo capace non solo di amarla ma di comprenderne ed esaltarne le doti artistiche, senza mai prevaricare, cosa rara data l’epoca storica. Ciò che colpisce nella loro storia è, infatti, questo rapporto franco, di complicità reciproca, così moderno perché tutto sommato paritario. Impossibile, quindi, parlare dell’una senza l’altro. Il loro sodalizio, mai svincolato dall’arte che era una professione e una fede praticata da entrambi, percorse il secolo, attraversò due guerre e permeò tutto il loro vivere. Lo spettacolo si dipana come un racconto che assomiglia in fondo a una favola, di quelle che ci piaceva sentire raccontare dai nostri nonni: ma quando vi siete incontrati? E come? E quando? E lei com’era? E tu? In questa dimensione entrano i nomi altisonanti della nostra storia intellettuale, spogliati della loro aura. “Pasquarosa” nasce da Giovani InnESTi, un progetto realizzato con il contributo dell’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma in collaborazione con l’A.T.C.L., l’Unione dei Comuni del Medaniene, la partecipazione attiva del Civico Museo di Arte Moderna di Anticoli Corrado e, soprattutto, del professor Paolo Bertoletti, studioso d’arte, codirettore del museo e nipote della pittrice.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni