Atuttapagina.it

Passione e civiltà, 1.500 tifosi stretti intorno al Frosinone

Tifosi 8Quella andata in scena questa mattina è stata una grande lezione. Di civiltà e di tifo, soprattutto, con destinatari i vertici del calcio italiano. A Frosinone la passione per la propria squadra del cuore è enorme se di domenica mattina, con il tempo incerto, al Matusa si sono presentati circa 1.500 tifosi giallazzurri che hanno riempito la Curva Nord per assistere alla seduta di rifinitura della squadra. I tifosi, che hanno colorato di sciarpe e bandiere il proprio settore, hanno mandato un forte messaggio di affetto nei confronti dei giocatori, dell’allenatore e della società. E la squadra ha gradito davvero molto la sorpresa fatta dal popolo giallazzurro: lasciando gli spogliatoi dopo l’allenamento più di qualche giocatore ha confessato di aver provato dei brividi nel toccare con mano tanto entusiasmo da parte dei propri sostenitori.
Indirettamente, poi, è stato inviato un segnale a chi comanda il calcio italiano. A Frosinone c’è passione, ma c’è anche civiltà. Chi ha pensato di screditare la città e i tifosi della squadra di calcio ha commesso un errore di superficialità. Questo oggi i 1.500 supporter del Frosinone hanno cercato di far capire a Federcalcio e Lega Serie B. E in vista del derby del prossimo 29 marzo il messaggio scritto su uno striscione è stato inequivocabile: quel giorno al Matusa “o tutti o nessuno”. (Gabriele Margani)

Tifosi

Tifosi1

Tifosi2

Tifosi3

Tifosi4

Tifosi5

Tifosi6

Tifosi7

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni