Atuttapagina.it

Veroli, eletto il presidente della Consulta delle associazioni

Veroli Claudio Magliocca, Danilo PasqualittoDanilo Pasqualitto è stato eletto presidente della Consulta delle Associazioni del Comune di Veroli. I presidenti delle Associazioni iscritte nell’apposito albo comunale hanno eletto al vertice della Consulta Pasqualitto, già presidente dell’Associazione “Rione I Cerri”.
Alla vicepresidenza è risultato eletto Claudio Magliocca dell’associazione “Rugantino” e consigliere con funzioni di segretario Maria De Simone dell’associazione “Oltre il Muro”.
«Un immenso grazie a tutte e dico veramente tutte le associazioni che nella serata di ieri hanno mostrato con il proprio voto di credere in me per portare avanti il progetto della Consulta delle Associazioni. Cercherò – ha detto Danilo Pasqualitto – di onorare al meglio la carica della presidenza insieme agli altri componenti del direttivo, ovvero Claudio Magliocca, la signora De Simone, Luciano Trulli e il sindaco di Veroli. Ho visto molte persone propositive ed entusiaste di questa idea, di questo modo di agire, ora bisogna crederci, lavorare e far diventare reale e forte quello che in altri paesi del nord è già una realtà concreta e fondamentale».
Le elezioni dei membri della Consulta si sono svolte in un clima di collaborazione e con unanime obiettivo di voler contribuire tutti insieme all’ulteriore sviluppo dell’associazionismo nel territorio comunale. I presidenti della associazioni, alla presenza dell’assessore Cristina Verro e del consigliere comunale delegato Antonio Perciballi, hanno anticipato che intendono richiedere al Consiglio comunale di integrare i componenti della Consulta, prevedendo di diritto la presenza dell’Associazione Commercianti Veroli in quanto impegnata su ogni iniziativa promossa in ambito locale, sia operativamente che come sponsorizzazioni. Testimonianza, questa, di un inizio collaborativo che lascia spazio per la realizzazione di attività propositive.
«Siamo fiduciosi – dice il sindaco Simone Cretaro – che con l’operatività della Consulta verrà valorizzato lo straordinario potenziale delle associazioni presenti sul nostro territorio. L’associazionismo è un valore aggiunto e l’amministrazione comunale ha voluto fortemente l’istituzione della Consulta affinché non si disperdessero le indubbie qualità di tanti volontari impegnati da anni a portare avanti con successo un innumerevole numero di iniziative culturali e di tempo libero che meritano di avere il giusto riconoscimento in termini di conoscenza e promozionale».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni