Atuttapagina.it

Collegamento Tirreno-Adriatico, Pigliacelli: “La via tracciata è fondamentale”

Gaeta Termoli«Un asse ferroviario di collegamento tra il porto di Gaeta e il Cassinate avrebbe l’effetto di collegare l’area sud della nostra provincia con il sud pontino, andando a disegnare una dorsale strategica sotto ogni punto di vista. Non solo: tutto questo sarebbe un tassello per poi arrivare ad un grande collegamento tra il Tirreno e l’Adriatico, che rappresenterebbe un punto di svolta epocale». Lo afferma il presidente della Camera di Commercio di Frosinone, Marcello Pigliacelli, in merito alla presentazione del progetto di realizzazione dell’asse Tirreno-Adriatico.
«Per questo – prosegue Pigliacelli – la definizione del presidente del Cosilam Raffaele Trequattrini (“Progetto per lo sviluppo”) calza a pennello. Non c’è chi non veda come, in prospettiva, un collegamento del genere rappresenterebbe un’opportunità fondamentale per rilanciare l’economia e per dare una possibilità alle piccole e medie imprese del nostro territorio di poter competere con tempi… ragionevoli».
«Teniamo anche presente – afferma ancora il presidente della Camera di Commercio – che l’Agenda 2020 dell’Unione Europea può essere presa in considerazione per la realizzazione del corridoio Tirreno-Adriatico. Ma per intercettare quei fondi occorrono progetti mirati e parametrati sulla competenza. Possiamo farcela».
«Bene ha fatto il presidente Trequattrini a parlare di “giornata storica” e di “progetto ambizioso”. Come Camera di Commercio faremo la nostra parte, in prima linea, nella convinzione che le infrastrutture siano l’unico vero elemento per aumentare la competitività del territorio e delle imprese che combattono ogni giorno in trincea», conclude Marcello Pigliacelli.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni