Atuttapagina.it

Frosinone, Fiamma Frùsino – Destra Sociale: “Il Monumento ai Caduti non va spostato”

Monumento Mastroianni«Speravamo di non tornare più sull’argomento, ma le ultime decisioni di questa allegra amministrazione comunale, che ancora una volta ha dimostrato un’insensibilità senza eguali verso la storia della nostra Città, ci porta nuovamente e con estrema decisione a prendere una posizione sempre più netta e drastica. Il Monumento ai Caduti non si tocca». Lo afferma Sergio Arduini, presidente di Fiamma Frùsino – Destra Sociale.
«Una volta restaurato – prosegue Arduini – il Monumento deve restare ad ogni costo nel suo posto originario. Dov’è finito il rispetto verso i nostri tantissimi concittadini che hanno perso la vita per la Patria? Mai e poi mai in una città “civile” può passare lontanamente alla mente di spostare il proprio Monumento ai Caduti. E per quale motivo poi, per andare ad abbellire la futura rotatoria davanti al casello autostradale?».
«Qui siamo alle comiche, a Frosinone ormai vige l’avanspettacolo. Vogliamo porre una domanda ai nostri solerti amministratori: oggi a Frosinone le date importanti della Repubblica Italiana – il 2 giugno, il 4 novembre, il vostro 25 aprile – vengono tutte celebrate in piazza della Libertà, perché le Forze Armate e le istituzioni devono rendere gli Onori militari e civili davanti ad un Monumento “gentilmente” donato alla Città da una loggia massonica di nome “Grande Oriente”?».
«Noi, invece, per cercare di scongiurare questo ennesimo scempio cittadino alla solerte amministrazione comunale proponiamo non una, ma ben due possibili soluzioni: noi a differenza di tanti altri non ci fermiamo solo alla protesta».
«Prima soluzione: dopo aver preso accordi con la Scuola Elicotteri dell’Aeronautica Militare perché non collocare al centro della rotatoria un veicolo non più operativo? Questa iniziativa è stata presa in tantissime città italiane dove esistono basi dell’A.M. e sarebbe praticamente a costo zero. Seconda soluzione: l’eventuale possibilità di spostare il Monumento alla Ciociara, posizionato in viale Roma, Monumento tutt’oggi semiabbandonato e ubicato in una zona quanto mai infelice, in piena curva. Al contrario, se venisse posizionato al centro della rotatoria darebbe lustro e senso di appartenenza alla nostra terra, il simbolo conosciuto in tutta Italia e ben visibile ai non ciociari una volta che arrivano nella nostra terra: quel senso di appartenenza oggi quasi dimenticato, specialmente dalle istituzioni».
«Ecco perché dopo le decisioni, stavolta definitive, dell’allegra amministrazione di piazza VI Dicembre riguardo il Monumento siamo assolutamente determinati ad andare fino in fondo, se necessario anche con una raccolta di firme tra i cittadini. Come abbiamo affermato altre volte, il Monumento ai Caduti è Tradizione e le Tradizioni non si spostano», conclude Sergio Arduini della Fiamma Frùsino – Destra Sociale.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni