Atuttapagina.it

Frosinone in delirio per la sua squadra, Stellone: “L’entusiasmo ci dà entusiasmo”

Stellone tifosi Federico Casinelli«No, onestamente non avrei creduto al fatto che a questo punto della stagione Frosinone – Carpi potesse valere la Serie A. Ma come dicevo un anno fa proposito del campionato di Lega Pro, non sempre vince la squadra più quotata. Spesso, invece, vince quella con maggiore determinazione e con un più forte spirito di gruppo. E quello a noi non manca». Roberto Stellone risponde così alla domanda se avesse pensato, all’inizio della stagione, che a questo punto del campionato il match di domani valesse la promozione.
E, invece, sarà proprio così. Domani pomeriggio tutte le attenzioni saranno sul Matusa, dove non solo arriverà la straordinaria capolista della Serie B, ma dove verrà scritta anche un’altra pagina nella bella favola del Frosinone: dal “purgatorio” della Lega Pro alla corsa per il secondo posto che vale il salto di categoria nel massimo campionato. «Per noi è importantissimo fare quanti più punti possibili d’ora in avanti. Inizia un mini torneo che durerà sei giornate», afferma Stellone fissando l’obiettivo. Che domani sarà quello di cercare di inseguire la vittoria: «A noi i tre punti servono più che a loro. La nostra voglia di avvicinare il secondo posto o addirittura di conquistarlo deve essere superiore alla voglia del Carpi di ottenere la matematica promozione già in questa partita».
E per riuscire nell’impresa Stellone chiama a raccolta il pubblico, che comunque da tempo risponde sempre “presente”: «L’amore della gente non dico che ti obbliga a dare qualcosa in più, ma ti spinge ad impegnarti in misura maggiore. L’entusiasmo crea entusiasmo e i nostri tifosi in questo sanno essere determinanti».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni