Atuttapagina.it

Gemellaggio tra l’Istituto comprensivo 2 di Ferentino e una scuola di Montefiascone

Ferentino Vescovo LeonettiDiverse e articolate le manifestazioni con le quali la città di Ferentino renderà omaggio al Santo patrono, Ambrogio martire. Un evento molto particolare vede coinvolto l’Istituto Comprensivo 2 che si gemellerà con l’Istituto Comprensivo “Anna Molinaro Carelli” di Montefiascone, nel nome del vescovo monsignor Tommaso Leonetti, nativo di Montefiascone e presule di Ferentino dal 1942 al 1962, impegnato durante la guerra a tutela dei cittadini affinché la città non rientrasse tra i paesi destinati allo sfollamento.
Il gemellaggio, patrocinato e fortemente voluto dall’amministrazione comunale, è in programma martedì 14 aprile, in quanto monsignor Tommaso Leonetti nacque a Montefiascone il 14 aprile 1902 e venne nominato vescovo di Ferentino il 14 aprile 1942, e prevede l’accoglienza dei ragazzi di Montefiascone, lo scambio di omaggi realizzati dalle scolaresche, la visita guidata dei monumenti e dei luoghi più suggestivi di Ferentino.
Referente del progetto è la professoressa Lucia Di Torrice, insegnante di Lettere presso la Scuola media “Giorgi-Fracco” di Ferentino e consigliere comunale con delega alla cultura, con le colleghe della Scuola dell’Infanzia, della Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado dell’IC2, che hanno aderito a tale progetto.Ferentino Vescovo Leonetti1
«La finalità dell’iniziativa – spiega la professoressa Di Torrice – è la crescita personale degli alunni attraverso l’ampliamento degli orizzonti culturali: sarà quindi occasione di attività formativa e culturale e parte integrante della programmazione educativa e didattica della scuola. Inoltre, le attività connesse a tale progetto sono un importante stimolo per potenziare la qualità dell’insegnamento della storia, della conoscenza della propria storia e cultura locale, dello studio della costituzione e cittadinanza, al fine di rendere possibile la riscoperta di radici comuni».
«Molto bene l’iniziativa del gemellaggio tra il nostro istituto comprensivo e quello di Montefiascone – ha dichiarato il sindaco Antonio Pompeo -. Oltre a ricordare un’importante figura di vescovo come monsignor Tommaso Leonetti, permette ai ragazzi di vivere una bella esperienza, crescere e allargare le proprie conoscenze e stringere nuove amicizie. Un bel modo per dare il via alle celebrazioni in onore del nostro patrono».
Le celebrazioni religiose in onore di Sant’Ambrogio prenderanno avvio il prossimo 21 aprile con la Novena, si intersecheranno con le cerimonie del 25 aprile, Festa della Liberazione, con la commemorazione delle vittime civili e culmineranno con le solenni e tradizionali cerimonie del 30 aprile e la grande festa civile e religiosa del 1 maggio.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni