Atuttapagina.it

Giornate ecologiche a Ferentino, alunni e associazioni si prendono cura dei monumenti della città

Ferentino giornate ecologicheCon l’inizio delle belle giornate e le temperature più gradevoli si rinnovano anche quest’anno a Ferentino gli appuntamenti delle iniziative “La scuola adotta un monumento”. Protagonisti gli alunni degli istituti di Ferentino in collaborazione con le Associazioni di volontariato e comitati di zona. Venerdì scorso, accompagnata dal professor Calabrese, la classe II A della Scuola Media Giorgi-Fracco, assistita dagli esperti soci del Gruppo Archeologico Volsco, si è prodigata presso il monumento di Testamento di Aulo Quintilio Prisco e nelle zone limitrofe alla cerchia delle Mura poligonali, con interventi di raccolta e rimozione di cartacce e rifiuti, piccole opere di manutenzione delle erbacce ed infestanti.
L’assessore all’ambiente Franco Martini ha spiegato: «Come negli anni scorsi, su iniziativa dell’ex sindaco Piergianni Fiorletta, è stato dato vita a una sorta di cantiere-laboratorio di esperienze civiche urbane: in collaborazione con le scuole promuoviamo le pulizie presso le zone monumentali, che meritano attenzione e di essere mantenute in maniera ottimale. Rastrelli, palette, raccolta differenziata, ragazze e ragazzi si impegnano al fianco di giovani e adulti e imparano a prendersi cura del territorio. Gli insegnanti e operatori scolastici, attraverso queste riconosciute attività di ecologia urbana, insegnano che la sostenibilità ambientale non è espressione ricca di buoni concetti, ma esperienza da vivere personalmente. Queste iniziative sono importanti perché, provenendo dai giovani e dall’associazionismo, danno maggiori stimoli a noi amministratori. Prossimo appuntamento è per venerdì 24 aprile».
«Sono iniziative che danno soddisfazione – ha aggiunto il sindaco Antonio Pompeo -. Di anno in anno notiamo incoraggianti miglioramenti, in modo particolare per la partecipazione e l’entusiasmo dei ragazzi. Accanto a loro altri volontari, proprio in questi giorni, sono intervenuti presso Porta Santa Croce, con il Gruppo Archeologico Volsco, e nel Parco delle Molazzete con i soci del Comitato di zona. Naturalmente queste iniziative non avrebbero potuto realizzarsi senza l’incontro con la sensibilità e la concreta disponibilità delle Direzioni scolastiche, dei gruppi di volontariato, dell’Assessorato all’Ambiente e dei semplici cittadini che si rendono disponibili e contribuiscono con il loro personale apporto a migliorare e riqualificare gli spazi».

Ferentino giornate ecologiche1

Ferentino giornate ecologiche2

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni