Atuttapagina.it

Torneo Quattro Nazioni, al Matusa la Nazionale under 20 supera la Germania

Nazionale Under 20La Nazionale Under 20 ha battuto 2-1 la Germania e ha chiuso con un successo il suo cammino nel Torneo “Quattro Nazioni”, concluso al secondo posto in classifica ad un solo punto dalla Polonia. Allo stadio Matusa l’Italia ha raccolto così il terzo successo consecutivo nel torneo dopo le due vittorie con la Svizzera, togliendosi la soddisfazione di battere nuovamente i pari età tedeschi dopo lo 0-1 esterno di sette mesi fa.
La partita si è messa subito in discesa per gli Azzurrini, passati in vantaggio al 10′ alla prima vera occasione del match: bella discesa sulla sinistra di Murru e cross telecomandato per Garritano, che di testa ha schiacciato in rete da pochi passi realizzando la sua seconda rete ai tedeschi dopo quella decisiva messa a segno nel match disputato lo scorso 3 settembre a Spiesen-Elversberg. La Germania non è rimasta a guardare e alla mezz’ora Murru ha saltato a vuoto consentendo a Mukhtar di controllare il pallone tutto solo nell’area piccola e di battere Cragno con un preciso piatto destro. Uno a uno e perfetta parità anche nelle occasioni da rete, con il tentativo di Selke neutralizzato da Cragno al 35′ e Zetterer bravo a salvare in uscita in chiusura di tempo su Garritano.Nazionale Under 20 1
Nella ripresa, con Monachello in campo al posto di Bernardeschi, l’Italia si è riportata avanti al 7′ grazie a un bel gol di Gagliardini, che sugli sviluppi di un corner battuto da Garritano ha calciato al volo con l’interno destro infilando il pallone a fil di palo. Alla ricerca del pareggio la Germania si è sbilanciata in avanti, concedendo all’Italia la possibilità di colpire in contropiede. Su una veloce ripartenza Verre ha servito Rosseti, che però ha perso l’attimo concludendo alto sopra la traversa. Poi nel finale Parigini, appena entrato in campo, ha sfiorato il gol all’esordio, trovando pronto alla respinta il portiere tedesco.
«Aver battuto due volte la Germania – ha sottolineato il tecnico Alberigo Evani – è motivo di grande orgoglio. C’è stata una crescita individuale e a livello di squadra, i ragazzi meritano questi risultati per il lavoro svolto dall’inizio della stagione. Avevo chiesto nelle ultime tre partite di fare un filotto di vittorie e ci siamo riusciti».
Nel primo tempo si è rivisto anche Federico Bernardeschi, tornato in campo dopo un lungo infortunio. «Ringrazio per l’opportunità che mi è stata data – ha dichiarato l’attaccante della Fiorentina -. E’ la prima partita ufficiale che gioco dopo quattro mesi e mezzo e penso che sia andata bene, anche se non sto al 100%. Spero di essere pronto per giugno perché voglio conquistarmi l’Europeo con l’Under 21».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni