Atuttapagina.it

La Ciociaria all’Expo di Milano, a giugno presenti più di 50 aziende della provincia di Frosinone

ExpoContinua la marcia di avvicinamento del nostro territorio alla partecipazione all’Expo 2015 di Milano.
La Camera di Commercio di Frosinone, dall’8 al 20 giugno, sarà all’esposizione universale, al Padiglione 1, nelle immediate vicinanze dell’ingresso all’evento internazionale, catalogato e noto come Padiglione 0. In uno spazio di 260 metri quadrati l’ente camerale ospiterà più di cinquanta aziende della provincia di Frosinone, che avranno quindi la possibilità di mettere in mostra i loro prodotti.
Una straordinaria collettiva di imprese: prodotti agroalimentari, enogastronomia, turismo, ma pure tecnologie legate al settore alimentare. Saranno questi i cavalli di battaglia del “made in Ciociaria”. Un evento che la Camera di Commercio ha ritenuto di organizzare nel superiore interesse di un territorio che ha una grande esigenza di farsi conoscere.
Ma oltre all’attività propria di una manifestazione come l’Expo, presso il Padiglione della Camera di Commercio di Frosinone è prevista anche attività di animazione. Non solo: verranno utilizzati anche un teatro e un ristorante, all’interno del quale sarà possibile degustare i piatti tipici della nostra terra.
Ma quello di giugno non è l’unico appuntamento importante della Camera di Commercio all’esposizione universale di Milano. Ad ottobre sono previsti tre giorni, precisamente il 28, 29 e 30 ottobre. In quell’occasione la priorità sarà rappresentata dal fatto di avere uno spazio istituzionale in grado di presentare il territorio nella prospettiva di un altro evento importante: il Giubileo.
«Siamo in prima linea – afferma il presidente della Camera di Commercio di Frosinone Marcello Pigliacelli -. L’Expo 2015 rappresenta una possibilità straordinaria per tutti e, quindi, anche per la provincia di Frosinone. L’enogastronomia e il turismo sono punti di forza di questo territorio e noi abbiamo intenzione di promuoverli senza se e senza ma. Per questo motivo abbiamo fatto e stiamo facendo ogni sforzo per essere presenti al meglio e per mettere a disposizione delle nostre imprese uno spazio all’altezza di un palcoscenico del genere. E’ evidente che tutto questo ha comportato uno sforzo enorme sul piano organizzativo ed economico, ma va fatto. Perché proprio nel momento in cui si vedono dei timidi segnali di ripresa è fondamentale investire in quelli che sono i punti di forza. Ringrazio chi, come Unindustria e altre associazioni di categoria, hanno voluto dare un contributo a questa nostra iniziativa. E’ fondamentale effettuare una forte operazione di promozione della Ciociaria, che ha già diversi brand di qualità nei settori dell’enogastronomia e del turismo. Ma nella società della comunicazione le eccellenze devono essere conosciute. Nei prossimi giorni convocheremo delle riunioni tecniche ed organizzative, coinvolgendo la Provincia e tutti gli altri enti che stanno collaborando all’iniziativa. Infine, nei giorni scorsi abbiamo inviato delle lettere alla Provincia e ai 91 Comuni del territorio: nei giorni di nostra presenza all’Expo potrebbero tenere lì delle sedute dei rispettivi Consigli. Sarebbe un segnale di straordinaria attenzione verso un evento irripetibile».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni