Atuttapagina.it

Viaggiare nell’arte con il museo virtuale del Liceo di Ceccano

Liceo Ceccano museo virtualeUn totem di cartone, cinque o sei fori per le Google boxes, un sito: ecco il museo virtuale del Liceo di Ceccano, il frutto del lavoro dell’alternanza scuola-lavoro che ha visto impegnati oltre venti studenti del liceo fabraterno appunto al lavoro in musei ed istituzioni culturali del territorio. E’ stato inaugurato questa mattina nell’Atrio del Liceo. Grazie al proprio smartphone il museo virtuale ci guiderà nella visita di cinque musei reali. “Musei e Biblioteche nell’era dell’informatica” è il tema del progetto con lo scopo di mettere in evidenza il rapporto tra ciò che va sperimentato e appreso a scuola e quello che si può realizzare in strutture esterne (musei, biblioteche, istituti di ricerca, ecc.). La convinzione che i musei rappresentino una straordinaria opportunità per offrire cultura e formazione è largamente condivisa, ma la funzione divulgativa e soprattutto quella didattica delle collezioni sono, nella pratica quotidiana, ancora poco sviluppate rispetto alle giuste aspettative che in esse sono riposte. Un’altra istituzione culturale fortemente interessata dall’introduzione delle nuove tecnologie digitali è la biblioteca. Da luogo di conservazione prima e di conservazione e prestito poi è diventata luogo di consultazione, di ricerca, di incontro e ancora di animazione, di dibattito, centro di progettazione. Da alcuni anni si sta verificando un’ennesima trasformazione nei mezzi di produzione, archiviazione e disseminazione del sapere: la migrazione del patrimonio testuale dal mondo degli atomi a quello dei bit. In questo contesto si colloca le creazione delle biblioteche digitali. Il progetto ha visto insieme al Liceo altre istituzioni: la Camera di Commercio di Frosinone e l’Università Tor Vergata di Roma. Il dottor Ricciarelli con “Il mondo del lavoro alternanza scuola-lavoro” ha presentato agli allievi la struttura di un percorso di alternanza scuola-lavoro e una panoramica delle attuali prospettive lavorative anche in un’ottica orientativa. E’ stata poi la volta della professoressa Gaetani, docente del liceo, che ha presentato “Saperi storici e nuove tecnologie”: dal rotolo al codex, dal codex al libro stampato fino al libro digitale, per poi passare ad illustrare il ruolo delle biblioteche e dei musei nel corso del tempo. Particolare attenzione ha posto sugli standard di descrizione bibliotecaria e archivistica. Non solo musei e biblioteche, ma un forte contatto con il territorio: per questo il professor Alviti ha presentato “La città come museo”, un percorso attraverso i luoghi più suggestivi e significativi di Ceccano. “Umani da 6 milioni di anni” il tema della lectio magistralis che la professoressa Olga Rickards, ordinario di Antropologia Molecolare della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Roma “Tor Vergata”, ha tenuto agli allievi del Liceo di Ceccano. Cosa significa essere uomini, da quanto tempo stiamo sulla terra, cosa ci differenzia dagli altri essere viventi, ci sono le razze umane e tante altre domande sono state al centro dell’incontro. Lo stage lavorativo si è svolto presso la Biblioteca Comunale di Ceccano “F.M. De Sanctis”, il Museo Archeologico comunale di Frosinone, il Museo dell’energia di Ripi, la Biblioteca Comunale di Frosinone. Qui il sito del museo virtuale.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni