Atuttapagina.it

Affisse volantini minacciosi sulle vetrine della Banca del Frusinate, denunciato tifoso del Cassino

Banca Popolare del FrusinateLa promozione del Frosinone in Serie A ha fatto respirare una grande aria di festa, che ha visto colorare il capoluogo e altri comuni con i colori giallazzurri e l’affissione di striscioni a sostegno della squadra.
Questo è accaduto anche a Cassino, con l’affissione di uno striscione “Forza Leoni” sulle pareti della centralissima Banca Popolare del Frusinate, dove ha pensato bene di operare una voce fuori dal coro.
Dapprima sono apparsi volantini sulle pareti dell’istituto bancario sui quali è stato scritto: “NON SONO TOLLERABILI I VOSTRI COLORI A FESTA NELLA NOSTRA CITTA’. CASSINO NON FESTEGGIA NESSUNA SERIE A PERTANTO VI INVITIAMO A TOGLIERE O QUANTOMENO A RIDIMENSIONARE GLI ADDOBBI FESTOSI FIN ORA ESPOSTI, PER IL BENE DI TUTTI, SQUETI CASSINO”.
Successivamente lo striscione “Forza Leoni” è stato imbrattato con vernice verde, staccato e lasciato a terra mentre con la stessa vernice è stata imbrattata la parete esterna della banca.
Un ultimo episodio risale ai primi di giugno, quando sono stati rimossi altri striscioni affissi sulle pareti dell’istituto bancario.
Sono partite le indagini della Polizia. Fondamentale e minuzioso è stato il lavoro della Scientifica per il rilievo delle impronte e la visione delle immagini registrate dalle telecamere.
Il cerchio si è chiuso almeno nei confronti di chi ha affisso i volantini minacciosi.
Si tratta di un cinquantenne tifoso del Cassino Calcio, già sottoposto in passato alla misura del divieto di accesso agli impianti sportivi, che dovrà ora rispondere di minaccia aggravata.
Proseguono le indagini della Polizia per individuare gli altri complici.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni