Atuttapagina.it

Bologna, Avellino, Vicenza e Pescara: domani si conosceranno le due finaliste dei play-off di B

Pallone Serie BTutto in 90 minuti. Bologna, Avellino, Vicenza e Pescara domani cercheranno la qualificazione alla finale dei play-off di Serie B, con l’obiettivo di andare a fare compagnia al Frosinone e al Carpi già promossi in Serie A.
Il Bologna e l’Avellino si giocano l’intera stagione nel ritorno della semifinale play-off che si disputerà domani alle 18:30 al “Dall’Ara”. Da una parte la fame e l’entusiasmo di chi non vive la Serie A da tanto tempo, dall’altra la voglia di tornare nella massima serie al più presto. Gli uomini di Rastelli saranno impegnati al “Dall’Ara” contro il Bologna di Delio Rossi, vittorioso all’andata per 0-1 grazie al gol di Sansone. Per gli irpini l’obbligo è quello della vittoria con almeno due gol di scarto per non concludere ad un passo dalla finale il sogno della promozione in A. D’altro canto, però, i rossoblu hanno trovato l’equilibrio e potranno gestire il risultato davanti al proprio pubblico evitando di rischiare troppo contro una formazione che comunque in regular season non hanno mai sconfitto. Avellino mai vittorioso a Bologna nei dodici incroci ufficiali: in bilancio 7 successi rossoblu (ultimo 3-1 nella Serie B 2007/08) e 5 pareggi (ultimo 1-1 nella Serie B 2014/15). Rossoblu imbattuti nell’era Rossi: emiliani con due vittorie ed altrettanti pareggi con il neo allenatore in panchina; inoltre porta felsinea chiusa da 183′. Al contrario per l’Avellino, che incassa gol da 10 partite di fila per un totale di 14 gol al passivo, l’ultima gara terminata a porta inviolata risale al 2 aprile scorso: Avellino – Modena 1-0.
Nell’altra partita il Vicenza avrà il fattore campo dalla propria parte per provare a rimontare la sconfitta dell’andata maturata all’Adriatico di Pescara. Gli uomini di Marino hanno un solo risultato per continuare la loro corsa: la vittoria. Ma basterebbe anche solo un gol di scarto per via del miglior piazzamento in classifica in campionato. Oddo, finora sempre vincente alla guida dei biancazzurri, lo sa bene e non si fida di una squadra che comunque dovrà fare a meno del portiere Vigorito ma che recupera due pedine fondamentali come Cocco e Di Gennaro. Si gioca alle 20:30 davanti a un Menti tutto esaurito. Nei 20 precedenti ufficiali in Veneto il bilancio vede 9 vittorie biancorosse (ultima 2-1 nella Serie B 2014/15), 7 pareggi (ultimo 1-1 nella Serie B 2011/12) e 4 successi abruzzesi (ultimo 0-1 nella Serie B 2005/06). Nelle ultime 15 esibizioni al “Menti” una sola sconfitta per il Vicenza, 1-2 dal neo promosso Carpi, lo scorso 28 marzo; nel mezzo 9 successi veneti e 5 pareggi. Meno roseo il periodo più recente, tra casa e trasferta, per la formazione di Marino, vittoriosa una sola volta nelle ultime 6 gare disputate: 2-1 in casa sul Frosinone lo scorso 22 maggio; nel mezzo si trovano 3 pareggi e 2 sconfitte biancorosse. Pescara sempre vittorioso nell’era Oddo ed in rete da 12 partite consecutive: 19 i gol biancazzurri, con ultimo stop in Pescara – Bari 0-0 del 20 marzo scorso.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni