Atuttapagina.it

Due borse di studio per imparare l’inglese in un soggiorno Oltremanica, l’iniziativa del Comune di Veroli

Veroli cittàUna borsa di studio per partecipare ad un corso di lingua inglese Oltremanica. E’ questa l’iniziativa socioculturale e didattica che l’amministrazione comunale di Veroli, con deliberazione di Giunta nell’ultima seduta dello scorso 18 giugno, lancia a favore di due giovani studenti residenti nel territorio comunale che frequentano Istituti scolastici di scuola secondaria superiore e ricadenti in età compresa tra i 15-16 anni, per partecipare gratuitamente ad un qualificato corso di lingua inglese organizzato in Inghilterra da primaria società di formazione. Per partecipare al concorso, oltre ad una valutazione didattica formativa meritoria, occorre appartenere anche ad una famiglia in condizioni economiche e sociali tali da non poter consentire ai propri figli di poter accedere ad una iniziativa di questo genere. L’iniziativa sarà, quindi, a totale carico dell’Ente comunale. «Non si tratta della solita borsa di studio – spiega il sindaco Simone Cretaro – perché oltre al merito, che sarà fattore importante, l’amministrazione intende essere sensibile a quei giovanissimi che, seppur bravi a scuola, non potrebbero mai avere un’opportunità di fare un’esperienza all’estero per imparare la lingua inglese, che sappiamo ormai indispensabile per poter avere opportunità sia formative che, in futuro, di lavoro». Le domande possono essere presentate al Comune di Veroli, sia con posta elettronica che direttamente al protocollo dell’Ente, fino alle 12 di martedì 7 luglio. Il fac-simile della domanda, a corredo dell’avviso pubblico, è scaricabile nell’albo pretorio online del Comune.
«Crediamo – conclude il sindaco Cretaro – che l’iniziativa sia apprezzata soprattutto per il valore sociale. Intendiamo caratterizzare sempre più l’azione dell’amministrazione verso interventi che diano sostegno non solo materiale ma anche immateriale alle famiglie bisognose il cui disagio sta mutando e rischia di mettere in pericolo anche le eventuali potenzialità intellettuali dei giovani minori ai quali, nel limite del possibile, dobbiamo concorrere a valorizzare. La borsa di studio appena indetta va proprio in questa direzione: creare opportunità per chi non ha mezzi socio-economici tali da poter veder valorizzate le proprie capacità intellettuali». Le domande che perverranno all’Ente, corredate da apposita documentazione scolastica per la valutazione del merito e dall’indicatore Isee per la valutazione socio-economica familiare, verranno valutate da una commissione tecnica a ciò appositamente individuata dalla Giunta comunale. Entro il prossimo 15 luglio i due ragazzi prescelti in seguito al concorso saranno indicati alla società che organizza i college di soggiorno e formazione in Inghilterra e che si concluderà, comunque, durante il periodo estivo.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni