Atuttapagina.it

Expo, spagnoli e cinesi in visita allo spazio riservato alla Ciociaria

La Camera di Commercio di Frosinone protagonista all’Expo di Milano con una ricetta tanto semplice quanto efficace: promuovere il brand del territorio della provincia di Frosinone, in tutta la sua interezza. Da lunedì scorso la mission è diventata questa. E tale resterà fino al 20 giugno.
L’ente camerale è all’esposizione universale, al Padiglione Italia, nelle immediate vicinanze dell’ingresso all’evento internazionale, catalogato e noto come Padiglione 0. In uno spazio di 260 metri quadrati la Camera di Commercio sta ospitando più di cinquanta aziende della provincia di Frosinone. Una straordinaria collettiva di imprese: prodotti agroalimentari, enogastronomia, turismo, ma pure tecnologie legate al settore alimentare. Sono questi i punti di eccellenza del made in Ciociaria.
Non solo: sono utilizzati pure un teatro e un ristorante, all’interno del quale è possibile degustare i piatti tipici della nostra terra.
Ma, secondo quelle che sono le indicazioni e le strategie del presidente Marcello Pigliacelli, c’è un elemento che, più di altri, è già diventato un valore aggiunto: il fattore umano. Quella della Camera di Commercio a Milano non è un’esposizione statica, ma dinamica. Ci sono i produttori in prima linea, che  ci mettono la faccia. Supportati dal personale della Camera di Commercio, che ci mette la faccia alla stessa maniera. Non solo mobiletti e scaffali, quindi, ma pure storie e aneddoti, raccontati direttamente dalle famiglie che hanno fatto la storia della produzione del nostro territorio.
Una curiosità: all’iniziativa dell’ente camerale hanno collaborato quattro istituti alberghieri, a dimostrazione di un gioco di squadra importante.
All’Expo la promozione del territorio e dei suoi prodotti avviene tramite quello che si può definire “il marketing delle esperienze”. Le degustazioni avvengono in modo guidato, didattico: gli “assaggi” vengono accompagnati dal racconto della storia, delle tradizioni, della cultura, del territorio. Il prodotto “vive”. Tante le visite avvenute in questi giorni al Padiglione della Camera di Commercio: tra gli altri il presidente dell’assemblea legislativa spagnola e una delegazione cinese. Oltre a tantissimi cittadini.
La Camera di Commercio ha centrato l’obiettivo: il made in Ciociaria è sotto i riflettori. E riscuote apprezzamenti e consensi.
Ma quello di giugno non è l’unico appuntamento importante della Camera di Commercio all’esposizione universale di Milano. Ad ottobre sono previsti tre giorni – precisamente il 28, 29 e 30 – nei quali la priorità sarà rappresentata dal fatto di avere uno spazio istituzionale in grado di presentare il territorio nella prospettiva di un altro evento importante: il Giubileo. Insomma, la Camera di Commercio è impegnata nel presente, ma guarda già al futuro.

Expo

Expo1

Expo2

Expo3

Expo4

Expo5

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni