Atuttapagina.it

Frosinone, una città senza sport (a parte il calcio). E il PalaCasaleno giace abbandonato

Una struttura nuova e all’avanguardia. Ormai, però, chiusa da mesi. E’ la storia del Palazzo dello Sport “Città di Frosinone”, l’impianto che sorge nella zona Casaleno. Da tempo ormai il Palasport è in stato di abbandono, nonostante si stia parlando di una struttura inaugurata solo nel 2007.
Per quanto riguarda lo sport, almeno relativamente a quelli disputati a livello nazionale e professionistico, Frosinone è una città in perfetta linea con le sue strade dissestate, gli appartamenti sfitti e quel senso di degrado e abbandono che sembra avvolgere molte infrastrutture. E vuoto lo è anche il Palasport. Eccezion fatta per la straordinaria realtà rappresentata dal Frosinone del presidente Stirpe, al quale non si deve mai finire di dire grazie, in città nessun altro imprenditore è riuscito a tenere viva una società sportiva che potesse usufruire dell’impianto del Casaleno.
Oggi il Palazzo dello Sport del capoluogo si presenta come uno spettro, preda dei vandali che possono accedere liberamente all’area delimitata solo da una rete di recinzione nella quale sono stati aperti un paio di varchi. Vetri rotti e ragnatele danno l’esatta misura di una struttura che appena un anno fa ha ospitato il concerto di una superstar come Ligabue.
Il Comune di Frosinone, nel frattempo, attende di recuperare i crediti vantati nei confronti delle tre società – rispettivamente di calcio a 5, volley e basket – che per ultime hanno utilizzato il Palasport. (Gabriele Margani)

Palasport

Palasport1

Palasport2

Palasport3

Palasport4

Palasport5

Palasport6

Palasport7

Palasport8

Palasport9

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni