Atuttapagina.it

Il Prefetto ai liceali di Ceccano: “Cercate il lavoro, scovate il lavoro, combattete per il lavoro”

E’ venuta al Liceo di Ceccano per consegnare la Costituzione ai ragazzi maggiorenni, il segno che l’Istituto scolastico ha scelto per esaltare l’ingresso nell’età adulta da parte dei ragazzi che acquisiscono la pienezza dei diritti civili: ma non si è fermata ad una celebrazione di prammatica. E’ andata, invece, a fondo nei problemi, in particolare quelli del lavoro. «Nel primo articolo della Costituzione – ha detto il Prefetto Emilia Zarrilli, intervenuta al Liceo per l’affidamento della Costituzione – il lavoro viene evidenziato come basilare per la vita della Repubblica». «Ma il lavoro – ha proseguito il Prefetto – non ci viene regalato, ce lo dobbiamo conquistare con i nostri sacrifici, i nostri studi. Ed oggi il lavoro va anche inventato, soprattutto mettendo in campo le nuove risorse della tecnologia».
Proprio la tecnologia ha caratterizzato la vista del Prefetto, accolta dalla banda del Liceo con l’Inno Nazionale e dal saluto dei Gonfaloni. Infatti, gli allievi del Liceo hanno presentato il museo virtuale, l’installazione nell’atrio del Liceo, che grazie alla realtà aumentata e ad una scatolina di cartone consente di viaggiare nei musei del territorio e in quelli di tutto il mondo con immagini in 3D, tutto realizzato appunto dagli allievi del Liceo di Ceccano, nell’ambito delle attività dell’alternanza scuola-lavoro. Il Prefetto ha, quindi, affidato la Costituzione ai ragazzi: insieme alla dottoressa Zarrilli alla cerimonia ha partecipato il presidente della Provincia Antonio Pompeo, che ha rivolto parole di incoraggiamento ai giovani studenti.

Foto di Giulia Ranieri

Emilia Zarrilli, Liceo Ceccano

Emilia Zarrilli, Liceo Ceccano1

Liceo Ceccano

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni