Atuttapagina.it

Sant’Elia Fiumerapido, i fortini tedeschi diventano sentiero della pace

Sant'Elia FiumerapidoI giovani studenti di Sant’Elia Fiumerapido, a settanta anni dalla Seconda Guerra Mondiale, ricostruiscono il sentiero per i fortini tedeschi di Monte Cifalco e lo trasformano in sentiero di pace attraverso disegni e poesie che verranno scolpiti su pietre di Coreno. Il progetto appena concluso è quello dei “Panorami della Pace”, organizzato dall’amministrazione comunale di Sant’Elia Fiumerapido e dall’Associazione Seraf, l’associazione dei Comuni e degli altri enti locali della provincia di Frosinone, e finanziato dalla Regione Lazio relativamente al programma sviluppato nell’ambito dei 70 anni dalla fine del secondo conflitto mondiale. «Mi complimento con i giovani per le opere realizzate. Sono loro le vere pietre miliari del nostro futuro», ha commentato il sindaco Fernando Cuozzo, che si è detto davvero soddisfatto della riuscita del progetto che ha coinvolto gli studenti delle classi terze della scuola media Angelo Santilli. «La metodologia utilizzata è stata quella della formazione-intervento, che si basa sul presupposto che le persone, giovani e adulti, apprendono molto di più su un tema se sono impegnati su un progetto che li veda protagonisti. I giovani prescelti sono stati quelli particolarmente inclini al disegno o alla scrittura», scrive in una nota il Seraf. Il progetto aveva come obiettivo la realizzazione di alcuni bozzetti e la stesura di poesie che segneranno il tragitto dei “fortini di guerra”, postazioni di attacco e di difesa posti sulle cime del Monte Cifalco dall’esercito tedesco durante il secondo conflitto mondiale. «I disegni e le poesie saranno presto scolpiti su una sorta di pietre miliari, realizzate in pietra di Coreno e che rappresenteranno le postazioni di pace per la riflessione sugli eventi che hanno lacerato questo territorio, compreso il nostro comune», hanno affermato Annalisa Fionda e Cristina Vettraino, assessori al Comune di Sant’Elia Fiumerapido che hanno seguito tutto l’iter del progetto. «Gli studenti hanno partecipato con impegno ed entusiasmo e soprattutto sono riusciti a sintetizzare il messaggio della guerra, che poi è quello della pace, segnando un percorso, quello verso i fortini tedeschi, che oggi assume un significato molto profondo per il nostro comune», hanno aggiunto Fionda e Vettraino. Due esperte dell’Associazione giovanile “Ti Accompagno”, con la guida di Impresa Insieme, la società di consulenza dell’Associazione Seraf, hanno lavorato con gli studenti al loro progetto, utilizzando la metodologia della formazione-intervento, e hanno raggiunto ottimi risultati attraverso le interviste agli anziani del luogo e la visita ai monumenti di guerra e quella sul Monte Cifalco. I lavori saranno presto esposti durante un convegno illustrativo che si terrà a Sant’Elia Fiumerapido alla presenza del sindaco Fernando Cuozzo, dell’amministrazione comunale e dei cittadini.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni