Atuttapagina.it

Veroli, ecco le novità nel nuovo regolamento della Polizia Locale

Veroli cittàApprovato il nuovo regolamento della Polizia Locale di Veroli. Il Consiglio comunale, all’unanimità, nella seduta del 26 giugno ha dettato le nuove norme che regolamentano le attività e le attribuzioni della Polizia Locale. Nuova disciplina, dunque, che sostituisce quella precedentemente in vigore dal 1993 e con la quale si recepisce tutta la legislazione in materia emanata sia a livello centrale che dalla Regione Lazio.
«Uno strumento indispensabile – ha affermato il sindaco Simone Cretaro -, con il quale diamo ancora maggiore forza alla gestione ed operatività della Polizia Locale di Veroli che, con il nuovo comandante, ha già provveduto a riprendere in mano la situazione su tutto il territorio comunale. Un passaggio, questo, indispensabile per adeguare tutta una serie di attività e competenze che il vecchio regolamento non contemplava. Ringrazio il consigliere delegato Massimiliano Fiorini per l’egregio lavoro effettuato, il comandante e tutti i funzionari che hanno contribuito alla stesura del nuovo regolamento». Tra le novità più rilevanti l’introduzione del “vigile urbano di prossimità”, una sorta di poliziotto di quartiere, che oltre al compito di vigilanza, specie nelle contrade, ha anche quello di essere un punto di riferimento sul territorio a cui chiedere ogni utile informazione. Un vero e proprio front-office a stretto contatto con i cittadini.
Altra importante novità è quella introdotta con l’art. 86 del regolamento, con il quale dal venerdì alla domenica, nel periodo estivo e durante eventi di interesse culturale e turistico, viene introdotto il terzo turno dalle 18 alle 24. Un risultato, questo, venuto anche attraverso un confronto con le organizzazioni sindacali e con i vigili urbani stessi. «Anche questo è un ottimo risultato – hanno avuto modo di evidenziare, oltre al sindaco, anche più consiglieri di maggioranza e minoranza – perché il nostro Comune è in grado di dare un’immagine ed un servizio sicuramente efficiente ed efficace in periodi di maggiore affluenza turistica sul territorio comunale».
Oltre al nuovo regolamento di Polizia Locale il Consiglio ha liquidato anche il regolamento della viabilità del centro storico. Anche questo quasi all’unanimità, visto che i soli consiglieri Diamanti e Rufa si sono astenuti. Una regolamentazione che va incontro sia ai residenti che potranno avere un permesso di sosta per un’auto, ma anche a coloro che in alcune zone, tipo via dell’Olivella o le più centrali Orto del Vescovo e piazza dei Franconi, intendono sostare fino a 120 minuti e che, quindi, vanno a prevenire eventuali multe. Si continua, infine, con soste a tempo brevi, ad implementare e favorire la rotazione ed il ricambio delle auto per quanti entrano nel centro storico per chiedere servizi agli uffici comunali oppure fare la spesa quotidiana. «Una prosecuzione di quanto già in atto – ha detto il consigliere David Troccoli illustrando la voce all’ordine del giorno – e che sta portando egregi risultati. Non abbiamo più strisce blu e, quindi, non ci sono pagamenti nelle soste, ma la sosta ad orario sta determinando risultati positivi perché, di fatto, ci sono posti nei parcheggi presenti nel centro storico durante le ore anche di punta della giornata».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni