Atuttapagina.it

Animali decomposti e odori nauseabondi, sequestrata azienda a Supino

CarabinieriI carabinieri della Compagnia di Frosinone hanno sequestrato un opificio nel polo industriale di Supino, al confine con il capoluogo, dove si svolgono la raccolta e la lavorazione di sottoprodotti di origine animale con trattamento termico per trasformazione in grassi e farine utilizzati, fertilizzante, combustibile e materia prima per l’alimentazione animale. Il sequestro è arrivato dopo un controllo dei militari del Nas di Latina e della Stazione di Supino in seguito alle proteste degli abitanti nei comuni limitrofi alla zona industriale di Patrica, che lamentavano la presenza di cattivi odori. Durante le verifiche nell’azienda i carabinieri hanno accertato nella vasca della tramoggia per l’alimentazione del ciclo produttivo, frammisti ai sottoprodotti animali, in decomposizione c’erano resti di ovini appartenenti alla categoria a rischio e, pertanto, destinati all’incenerimento, nonché rifiuti speciali non pericolosi, consistenti in materiale plastico, contenitori di polistirolo, cartoni e scarti alimentari. La ditta è stata sottoposta a sequestro e i carabinieri hanno denunciato due degli amministratori per illecita gestione e smaltimento di rifiuti speciali. L’azienda di Supino era già stata sequestrata nei primi mesi dello scorso anno per la stessa tipologia di reato, per il quale è in corso un procedimento al Tribunale di Frosinone.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni