Atuttapagina.it

Ceccano, il Festival Francesco Alviti si avvia alla conclusione con l’orchestra Musikè

Francesco AlvitiUna grande orchestra di fiati, quella della Città di Ferentino, diretta da Alessandro Celardi, in “Cent’anni di Memoria”; quindi la Grande Guerra con la Banda e il coro di Villa Santo Stefano diretti da Luigi Bartolini e Guido Iorio; e poi i giovani musicisti di Ferentino; e quindi la lirica con “Un palco all’opera” con il Concentus Musicus fabraternus e i solisti del Josquin Des Pres, diretti da Mauro Gizzi, con il ricordo dei tanti giovani caduti in guerra; e ancora l’Evenos Quartet e l’Amaseno Harmony Show Band, diretta da Natalino Como; e l’orchestra sinfonica Francesco Alviti con la Serata Handel, che ha visto la partecipazione anche del vescovo monsignor Spreafico; e poi l’orchestra da camera Gravina con il coro Novi Cantores e la banda di Ceccano, 500 musicisti la cui teoria vedrà questa sera la conclusione del Festival Francesco Alviti che ad oggi a Ceccano ha contato 2.500 presenze, con l’orchestra di Fiati Musiké diretta da Fabio Cipriani. Appuntamento, come sempre da nove serate, alle 21:30.

Festival Francesco Alviti

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni