Atuttapagina.it

Da Facebook alla riscoperta e pulizia dell’anfiteatro romano, l’iniziativa di Vivi Frosinone

Anfiteatro romanoIl senso civico dei cittadini che nasce dai social network. O, meglio, la testimonianza che a Frosinone esiste ancora la coscienza e l’orgoglio per il proprio patrimonio storico e archeologico.
E’ partita dal gruppo di Facebook “VIVI FROSINONE” l’idea di ripulire l’anfiteatro romano di viale Roma, sepolto a metà degli anni ’60 sotto una colata di cemento. Solo pochi giorni fa Atuttapagina.it (Frosinone, 50 anni di vergogna per l’anfiteatro: la storia non si ripeta con le Terme romane) si è occupato della triste vicenda di quello che poteva essere la maggiore attrazione turistica della città e che, invece, rappresenta uno sfregio all’archeologia e alla storia di Frosinone.
Adesso su “VIVI FROSINONE” i cittadini si sono dati appuntamento sabato 18 luglio alle 16 per ripulire l’anfiteatro dall’immondizia che lo sommerge. L’occasione sarà anche motivo per discutere delle Terme Romane, al centro di una vera e propria presa di coscienza collettiva e di una “battaglia” intrapresa dai cittadini contro il rischio di una nuova cementificazione. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni