Atuttapagina.it

Disagi al Frosinone Point, si cambi marcia perché la Serie A non aspetta

TifosiE’ stata un’altra giornata di disagi al Frosinone Point, il botteghino dello stadio Matusa dove può essere sottoscritta la tessera del tifoso chiamata “Simba Card”. La segreteria della società giallazzurra accetta il modulo scaricato dal sito internet del Frosinone per la sottoscrizione della tessera da trenta sostenitori durante la mattina e da altrettanti nel pomeriggio, impedendo di fatto a tutti gli altri di consegnare la documentazione. E proprio nel pomeriggio di oggi si è registrata la giornata più “calda” al Frosinone Point. A raccontare quanto accaduto è un tifoso:
Tifosi1
«Oggi è stato toccato il culmine quando i cancelli sono stati chiusi alle 15:25 ovvero cinque minuti prima dell’orario ufficiale di apertura, orario esposto anche sugli stessi cancelli dello stadio. Questo perché i cancelli erano stati aperti arbitrariamente e incomprensibilmente alle 14:30 ed erano stati accolti e accettati solo i moduli di chi per eccesso di zelo era arrivato lì in netto anticipo. Le persone rimaste escluse, una quindicina tra cui anche alcuni bambini, tra sgomento, rabbia e incredulità hanno iniziato una pacifica protesta contro le assurde modalità di gestione. Alcuni di loro, infatti, avevano fatto la fila già per la terza o addirittura per la quarta volta nei giorni precedenti senza mai, per un motivo o per un altro, riuscire a consegnare la propria documentazione. Dopo pochi minuti è stato affisso un cartello sul cancello che recitava beffardamente: “Per problemi tecnici il Point oggi 1 luglio 2015 resterà chiuso”. Anche dopo le 15:30 è continuato l’afflusso di persone che, sgomente, hanno dovuto riscontrare loro malgrado la chiusura anticipata del Point. Dopo attimi di tensione finalmente alle 16:05 i cancelli sono stati riaperti e le pratiche sono state ritirate tutte insieme per essere poi smaltite con calma nei prossimi giorni».

Tifosi2Questo tifoso non è il solo ad aver segnalato i ritardi nelle modalità di sottoscrizione della Simba Card e i disagi con cui, di fatto in maniera quotidiana, devono fare i conti i nuovi sottoscrittori della tessera del tifoso. E’ chiaro che la novità della Serie A ha posto il Frosinone Calcio davanti ad aspetti organizzativi di tale portata che mai aveva dovuto fronteggiare prima d’ora. Però bisogna cercare di adeguarsi in fretta alla nuova realtà, anche per non sfigurare quando il Frosinone si confronterà con società all’avanguardia. Sarebbe il caso che, oltre all’inevitabile rafforzamento della squadra, si andasse anche ad inserire nuove figure professionali all’interno della struttura societaria. Il presidente Stirpe è da Serie A, anche tutti i suoi dipendenti e collaboratori dovranno esserlo. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni