Atuttapagina.it

Ernica Etnica, a Veroli chiusura con la pizzica e la taranta del Canzoniere Grecanico Salentino

Canzoniere Grecanico Salentino“Ernica Etnica, la musica che abbiamo nel cuore”, la rassegna nazionale della migliore tradizione della musica popolare italiana, giunta quest’anno alla XVI edizione, presenta nella serata di chiusura di domani 12 luglio il “Canzoniere Grecanico Salentino”, vera e propria tradizione dello spettacolo della musica salentina non solo in Italia ma nel mondo. Dopo Giuliano Gabriele nella serata di ieri ed Ambrogio Sparagna con l’Orchestra Popolare Italiana e la partecipazione straordinaria di Peppe Servillo nella serata odierna, la rassegna di Ernica Etnica non poteva terminare al meglio con il gruppo storico – 35 anni di esperienza – della musica salentina, della Puglia e dell’Italia meridionale sui palchi di tutto il mondo.
Fondato nel 1975 dalla scrittrice Rina Durante, il Canzoniere Grecanico Salentino è il più importante gruppo di musica popolare salentina, il primo ad essersi formato in Puglia. «L’affascinante dicotomia tra tradizione e modernità caratterizza la musica del Canzoniere – spiega il direttore artistico di Ernica Etnica, Giuseppe Gennaro -. Il gruppo è composto dai principali protagonisti dell’attuale scena pugliese, che reinterpretano in chiave moderna le tradizioni che ruotano attorno alla celebre pizzica tarantata rituale, che aveva il potere di curare attraverso la musica, la trance e la danza il morso della leggendaria Taranta».Canzoniere Grecanico Salentino1
Gli spettacoli del Canzoniere Grecanico Salentino sono un’esplosione di energia, passione, ritmo e magia, che trascinano in un viaggio dal passato al presente sul battito del tamburello, cuore pulsante della tradizione salentina. Guidato dal tamburellista e violinista Mauro Durante, che ha ereditato la leadership dal padre Daniele nel 2007, il gruppo continua a innovare e a rappresentare la musica italiana nel mondo, collaborando con artisti del calibro di Ludovico Einaudi, Piers Faccini, Ballake Sissoko, Ibrahim Maalouf, Fanfara Tirana, Stewart Copeland dei Police e portando la voce di un territorio musicale che con la pizzica ha sempre manifestato la propria identità.
Il Canzoniere apre il Concertone della Notte della Taranta a Melpignano, esibendosi di fronte ad oltre centomila persone. Acclamato da pubblico e critica con 17 album e innumerevoli spettacoli tra Stati Uniti, Canada, Europa e Medio Oriente, il gruppo ha fatto la storia della world music italiana, venendo riconosciuto nel 2010 dal MEI come Miglior Gruppo Italiano di Musica Popolare. Al Canzoniere va attribuito, inoltre, il merito di riconoscere al mondo popolare salentino un’autonomia culturale ed un valore non solo “archeologico” ma attuale, contrariamente a quella che era stata la concezione romantica ed un po’ tutto l’atteggiamento culturale del mondo accademico nei confronti del patrimonio popolare.
Canzoniere Grecanico Salentino2«Abbiamo avuto il piacere di assistere insieme a numerosi appassionati – dicono il sindaco Simone Cretaro e l’assessore alla Cultura Cristina Verro – ad esibizioni di notevole spessore per la qualità e la professionalità degli artisti del calibro di Giuliano Gabriele, Ambrogio Sparagna e Peppe Servillo. Sicuramente anche quest’ultima serata sarà all’insegna dell’ottima musica e di una festa popolare che Ernica Etnica in tutti questi anni è riuscita a sprigionare nello straordinario palcoscenico rappresentato dal nostro centro storico. Ringraziamo ancora il nostro direttore artistico, Giuseppe Gennaro, per il progetto proposto nell’edizione 2015, sempre originale ed accattivante e molto apprezzato dal pubblico».

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni