Atuttapagina.it

Festival della chitarra di Castrocielo, ultima serata per una manifestazione di successo

Musiche della tradizione napoletana, opere di autori contemporanei riadattati, musicalità brasiliane: ancora una volta il Festival Internazionale della Chitarra di Castrocielo entusiasma per la ricchezza dell’applicazione della chitarra nelle sue varie forme.
Tre giorni di successi che lanciano l’ultimo appuntamento con il quale cala il sipario sulla nona edizione del festival: questa sera alle 21 salirà sul palco allestito nel monacato di Villa Eucheria la “Pontina Guitar Orchestra”, l’orchestra nata nel 2006 dalla volontà del M° Massimiliano Romano di mettere insieme un nutrito gruppo di allievi, di livello già consolidato e dalla passione della musica d’insieme. È composta da giovani chitarristi di età compresa tra 13 e 25 anni, che allietano il pubblico con un repertorio che va dalla musica cosiddetta classica a quella più attuale pop-rock, che riguarda soprattutto le nuove generazioni.
Organizzato dalla Pro Loco di Castrocielo con il patrocinio del Conservatorio di Frosinone “Licinio Refice” e del Comune di Castrocielo, il Festival chiude la nona edizione con una varietà di concerti di altissimo livello. In questa edizione il direttore artistico Eugenio Becherucci e i consulenti musicali Pompeo Vernile e Angelo Mirante hanno continuato la strada tracciata nelle scorse edizioni.
La kermesse ha portato nell’incantevole cornice del Monacato di Villa Eucheria musicalità nuove e ricercate dello strumento a sei corde. Sul palco allestito all’interno dell’antico Monacato di Villa Eucheria i tanti presenti in queste serate hanno potuto godere dell’esecuzione di opere originali di autori contemporanei che mettono in luce la ricchezza timbrica e coloristica della chitarra, con incursioni elettroniche e improvvisazioni grazie all’ensemble di chitarre “e-cetra” diretta da Eugenio Becherucci. E, ancora, dei canti della tradizione napoletana risalenti al 1820 riadattati ed eseguiti da Antonio Sozio e le sonorità brasiliane miste alla tradizione musicale italiana del duo Roberto Taufic-Luigi Tessarollo.
Anche in questa edizione è stata portata avanti la scelta di accostare artisti di livello internazionale con giovani talenti locali, dando la possibilità a questi ultimi di esibirsi sullo stesso palco: questa soluzione si è rivelata vincente.
E questa sera il concerto sarà aperto dai giovani musicisti della Eko Orchestra, diretta dal maestro Angelo Mirante, composta da ragazzi locali che hanno dato vita a un particolare concerto per sole chitarre.

Castrocielo Festival della chitarra

Castrocielo Festival della chitarra1

Castrocielo Festival della chitarra2

Castrocielo Festival della chitarra3

Castrocielo Festival della chitarra4

Castrocielo Festival della chitarra5

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni