Atuttapagina.it

Frosinone, 50 anni di vergogna per l’anfiteatro: la storia non si ripeta con le Terme romane

Il sentimento per la propria cultura e la propria storia – probabilmente mai del tutto sopito ma da qualche mese del tutto risvegliatosi – a Frosinone ha portato a una massiccia mobilitazione popolare, libera e democratica. La gente è scesa in campo per rivendicare la difesa del patrimonio archeologico che decenni di cattiva amministrazione ha quasi del tutto cancellato dal capoluogo.
La cicatrice più evidente per Frosinone è l’anfiteatro romano di viale Roma. La triste vicenda molti la conoscono già. Nel 1965, esattamente cinquanta anni fa, si stavano realizzando i lavori per la costruzione dell’edificio voluto dall’allora direttore della Permaflex, il “maestro venerabile” della loggia massonica segreta P2 Licio Gelli. Durante le operazioni vennero rinvenuti i resti di un anfiteatro romano risalente al I-II secolo dopo Cristo. I lavori, però, non si fermarono e l’area venne cementificata, “seppellendo” l’anfiteatro sotto il palazzo edificato. Circa trenta anni più tardi, nel 1996, sembrava che stessero per avere il via i lavori di riqualificazione dell’importante area archeologica: la zona venne transennata e furono affissi dei cartelli per cercare di richiamare l’interesse intorno al ritrovamento. E, invece, ben presto l’anfiteatro è tornato ad essere dimenticato.
Oggi l’opera romana si trova nelle condizioni che si possono vedere nelle foto. Tutto intorno erba alta, rifiuti e scritte sui muri che deturpano ulteriormente un’area già “umiliata” dal palazzo sovrastante. Secoli di Storia brutalizzati dal cemento, dall’incuria e da amministrazioni incapaci. E ora facciamo che la storia, questa volta con la esse minuscola, non si ripeta con l’area archeologica nei pressi delle Terme Romane di De Matthaeis. (Gabriele Margani)

Anfiteatro romano

Anfiteatro romano1

Anfiteatro romano2

Anfiteatro romano3

Anfiteatro romano4

Anfiteatro romano5

Anfiteatro romano6

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni