Atuttapagina.it

Lago di Canterno, la denuncia di Sel: “Lavori incuranti del contesto naturale”

Lago di Canterno«Un appello alla Regione Lazio, in particolare al presidente Zingaretti e agli eletti nel territorio, per attivarsi alla tutela della Riserva Naturale del Lago di Canterno dai lavori incuranti del contesto naturale, svolti proprio dall’Azienda Speciale provinciale». Lo afferma Marco Maddalena, capogruppo consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà di Ferentino.
Il consigliere di Sel spiega: «Sono evidenti, infatti, i lavori di sbancamento invasivi, con l’uso di mezzi pesanti come ruspe, che si stanno effettuando sulle sponde del lago. L’ente regionale deve verificare se sono rispettati i vincoli ambientali, paesaggistici e le prescrizioni della Legge regionale denominata “Norme in materia di aree naturali protette regionali”».
«Un’area – prosegue Maddalena – che non necessitava di questi interventi “pesanti”, vista l’importanza paesaggistica dell’area e la presenza di un boschetto dove avviene la nidificazione di diversi uccelli migratori come ad esempio aironi, svassi, nitticore e germani reali».
«Tutto ciò – sono le parole del capogruppo di Sel – da un lato danneggia l’aspetto paesaggistico e naturale e dall’altro minaccia l’avifauna e la biodiversità».Lago di Canterno1
«Al di là del fatto che potremmo trovarci di fronte ad una situazione formalmente corretta con le relative autorizzazioni, il problema vero è la scarsissima qualità progettuale di questi interventi, che, incuranti del contesto naturale, vengono concepiti e realizzati in maniera da peggiorare l’ambiente e non di migliorarlo».
«Va, infatti, stigmatizzato e denunciato il fatto che la maggior parte delle scarse risorse a disposizione delle aree protette viene impiegata non in interventi di gestione naturalistica ed ambientale, come sarebbe fisiologico, bensì in opere inutilmente costose e nella maggior parte dei casi dannose all’ecosistema».
«Questo episodio è l’ennesima conferma di come l’attuale consiglio di amministrazione e gli enti locali Provincia di Frosinone e Comune di Ferentino considerano il Lago di Canterno come “il giardino di casa” e non come una delle più importanti zone umide dal punto di vista naturalistico del Lazio», conclude Marco Maddalena.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni