Atuttapagina.it

Veroli, nei pressi di Casamari intitolata una piazza al dottor Ignazio Cianchetti

Casamari abbaziaNuove indicazioni toponomastiche nella popolosa contrada di Case Campoli a Casamari, nel territorio comunale di Veroli. Nella zona di più recente insediamento abitativo il Consiglio comunale nella seduta del 26 giugno, unanimemente, ha provveduto a dare alle due strade principali la denominazione di viale Europa e viale Lazio – indicazioni queste di carattere generico, di riferimento all’Unione Europea ed alla regione di appartenenza – e la piazzetta, invece, è stata intitolata ad Ignazio Cianchetti, in vita medico molto apprezzato non solo nella contrada di Casamari ma anche su tutto il resto del territorio di Veroli e dell’intera provincia di Frosinone.
«Abbiamo pensato di dare un riconoscimento – ha affermato il sindaco Simone Cretaro – ad un medico che, all’epoca in cui ha avuto modo di intraprendere la sua professione, lo ha fatto con passione e disponibilità verso tutti, nonostante fosse un libero professionista. Chi ha avuto modo di conoscerlo non può certamente dimenticare la sua costante presenza nello studio e, soprattutto, la sua vera e propria missione e competenza nel curare le persone che si rivolgevano a lui».
Ignazio Cianchetti era medico-chirurgo specializzato in odontoiatria, nacque a Veroli il 25 luglio 1925. E’ stato residente a Veroli, in contrada Casamari, e ad Isola del Liri. E’ scomparso l’8 febbraio 1989. Era già stato insignito di un encomio solenne da parte del Ministero della Difesa per aver salvato, quale tenente medico, un giovane di leva militare mentre veniva trasportato da Cuneo a Torino. Specializzato in odontoiatria, ha sempre voluto non circoscrivere la professione a quella di dentista impegnandosi quale medico curante di ogni patologia che potesse colpire l’essere umano. E’ stato anche direttore sanitario e primario della clinica Santa Teresa di Isola del Liri prima di concludere gli ultimi anni della sua professione come medico di famiglia della Unità Sanitaria Locale.
«Mia madre mi ha sempre raccontato – ha avuto modo di spiegare il consigliere Marino Diamanti – che, durante il periodo della gravidanza che mi ha riguardato personalmente, ha avuto modo di essere curata e salvata dal dottor Cianchetti, un vero professionista sempre a disposizione del nostro territorio».
Non appena verrà concluso l’iter amministrativo della toponomastica l’amministrazione provvederà con una cerimonia pubblica a dare riconoscimento ad Ignazio Cianchetti.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni