Atuttapagina.it

Ceccano, riqualificata la fontana di piazza XXV Luglio

Ceccano piazza XXV luglioSorpresa e stupore nella piazza principale di Ceccano per il recupero dello splendore della sua fontana avvenuto durante la settimana a tempi di record. L’amministrazione comunale ha fatto scattare un'”operazione decoro” che sta raccogliendo grandi consensi tra i cittadini e tra quanti si trovano di passaggio a Ceccano, per visite a parenti o amici. «Siamo orgogliosi – ha detto il sindaco Roberto Caligiore – di come la cittadinanza stia apprezzando l’attenzione che stiamo avendo nei confronti del bene comune ed è un apprezzamento che ci è arrivato persino dai giovanissimi, stupiti di sentire, dopo decenni di silenzio, lo scroscio piacevole della fontana della piazza che è il loro principale luogo di ritrovo». È ovvio che in seno a Palazzo Antonelli quanto è stato finora fatto tornare alla sua dignità monumentale ci si aspetta che sia mantenuto e orgogliosamente rispettato dalla cittadinanza stessa, anche perché restituire rispettabilità e decenza ai monumenti cittadini non deve solo essere l’impegno amministrativo di chi guida l’ente comunale, ma una condizione naturale di cui davvero poter andare orgogliosi. «Basta poco – conferma anche il consigliere delegato all’arredo urbano, ai parchi e ai giardini, Michelangelo Aversa – per ridare rispettabilità ad angoli importanti della nostra città, quello che purtroppo costa poi è mantenerla». Il messaggio dell’intera amministrazione comunale è decisamente chiaro e passa soprattutto nel far riscoprire ai cittadini – giovani e meno giovani che siano – quell’amor proprio per i beni che appartengono ad ogni abitante di Ceccano, ai quali nei modi dovuti nessuno negli anni trascorsi ha fatto doverosamente appello. La riscoperta della fontana di piazza XXV Luglio, contornata di ghiaia, con acqua scrosciante e di sera illuminata accuratamente, oggi finalmente può meritare una visita senza doversi più vergognare del degrado in cui era stata finora lasciata. «Un degrado – scrive l’amministrazione comunale – che per anni l’ha vista minacciata dall’incuria di chi, pur operando nei palazzi municipali, ci è passato quotidianamente davanti ed anche dal disinteresse dei tanti che, anche istituzionalmente e per deleghe amministrative specifiche, non hanno dimostrato di avere a cuore quello che, di fatto, può essere considerato uno dei simboli della città. Piccolo forse, ma con una sua storia umile ed in parte dimenticata e che, invece, ci rappresenta».

Ceccano piazza XXV luglio1

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni