Atuttapagina.it

Ferentino, i ragazzi a lezione di raccolta differenziata

Ferentino raccolta differenziataLa città di Ferentino comincia a familiarizzare con la raccolta differenziata porta a porta. Nell’attesa che parta ufficialmente il servizio, che verrà presentato domani 4 agosto alle 11 nella sala consiliare del Comune, ad avere le prime nozioni sono stati i ragazzi che hanno partecipato al Grest “Pesci fuor d’Acqua”, organizzato dall’associazione “Il Gabbiano”.
Con cadenza settimanale, durante tutto il mese di luglio, i ragazzi hanno assistito alle lezioni della Protezione Civile, che si sono svolte a Villa Gasbarra, al Palazzo dello Sport di Pontegrande e a Vascello.
Proprio in occasione della giornata formativa di Vascello c’è stata la lezione conclusiva, durante la quale i ragazzi, a cui sono stati consegnati dei manuali che spiegano le modalità di conferimento differenziato dei rifiuti, hanno realizzato dei terrales a tema e sono stati premiati con degli attestati di partecipazione.Ferentino raccolta differenziata1
Presenti per l’amministrazione comunale l’assessore all’ambiente Franco Martini e il consigliere delegato Stefania Timi. Molto soddisfatti anche il presidente dell’associazione “Il Gabbiano” Roberta Paris e tutti gli operatori per l’importante occasione educativa offerta ai ragazzi.
«A breve nella nostra città partirà il servizio di raccolta differenziata porta a porta – ha spiegato l’assessore Martini -, un servizio che significa guardare al futuro, perché vuol dire tutelare l’ambiente. Ecco perché ci è sembrato opportuno farlo conoscere ai ragazzi, che rappresentano il nostro avvenire».
Ferentino raccolta differenziata2«Un ringraziamento agli operatori della Protezione Civile e al presidente Elio Di Stefano – ha aggiunto il consigliere Timi -. E’ importante la partecipazione di tutta la nostra comunità affinché il progetto della raccolta differenziata porta a porta possa funzionare al meglio».
«Con l’avvio del servizio di raccolta differenziata doteremo la città di un’ulteriore occasione di crescita. La raccolta differenziata, infatti, è un servizio di civiltà perché differenziare è la maniera più giusta di approcciare il tema dello smaltimento dei rifiuti e, nello stesso tempo, vuol dire rispettare l’ambiente. Un ringraziamento ai volontari della Protezione Civile e ai ragazzi che hanno assistito alle lezioni», ha concluso il sindaco Antonio Pompeo.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni