Atuttapagina.it

Fumogeni al Matusa, Frosinone non punito perché ha collaborato

Mirko GoriIl Giudice Sportivo Gianpaolo Tosel non ha sanzionato il Frosinone per la presenza di fumogeni allo stadio Matusa in occasione della partita di domenica sera contro il Torino. Nel comunicato pubblicato oggi è scritto: «Il Giudice sportivo, premesso che in occasione delle gare disputate nel corso della prima giornata di andata sostenitori delle società Frosinone e Palermo hanno, in violazione della normativa di cui all’art. 12 comma 3 CGS, introdotto nell’impianto sportivo ed utilizzato esclusivamente nel proprio settore materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e bengala); considerato che nei confronti delle società di cui alla premessa ricorrono congiuntamente le circostanze di cui all’art. 13, comma 1. lett. a) b) ed e) CGS, con efficacia esimente, delibera di non adottare provvedimenti sanzionatori nei confronti delle società di cui alla premessa in ordine al comportamento dei loro sostenitori». In pratica il Frosinone non è stato punito perché, come spiega l’articolo 13 del Codice di Giustizia Sportiva al quale si fa riferimento, si è prodigato nel prevenire determinati episodi e nel collaborare con le forze dell’ordine per la sicurezza all’interno dello stadio.
Sempre il Giudice Sportivo ha squalificato per una giornata Carmona dell’Atalanta, prossima avversaria del Frosinone: il centrocampista cileno è stato espulso per doppia ammonizione.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni