Atuttapagina.it

Il Leone graffia solo per un tempo, Frosinone ko all’esordio in Serie A

TifosiEsordio amaro per il Frosinone, che nello storico debutto in Serie A viene sconfitto per 1-2 dal Torino. La partita del Matusa ha lasciato tanta amarezza, perché nel primo tempo i giallazzurri avevano messo in campo grinta e carattere. I primi venti minuti della ripresa purtroppo sono stati fatali al Frosinone.
Clima da brividi al Matusa, negli altoparlanti del vecchio ma affascinante impianto di via Mola vecchia risuona l’aria Nessun dorma. L’atmosfera sembra la stessa di quel 16 maggio, quando il Leone artigliò la Serie A. “Fieri di essere frusinati” si può leggere al centro della coreografia realizzata in curva: cuore e voce dalla Nord, come nelle occasioni più importanti. E questo Frosinone – Torino importante lo è davvero per il significato storico che riveste. Stellone presenta la formazione annunciata alla vigilia, con Longo e Paganini in campo e Daniel Ciofani e Verde in panchina. Blanchard è in tribuna per via della vecchia squalifica.
E’ il 7′ il minuto che entra nella storia giallazzurra e Soddimo è il giocatore che verrà ricordato come il primo marcatore del Frosinone in Serie A. Dionisi appoggia a Paganini che crossa verso Danilo: spaccata del numero 10 e Padelli battuto. La gioia in campo e sugli spalti per la prima rete nel massimo campionato è irrefrenabile. Dopo un solo minuto il Torino ha la possibilità di pareggiare, ma Leali è strepitoso sul colpo di testa di Quagliarella. Il Frosinone appare sicuro e determinato, privo di qualsiasi emozione. Al 23′, però, Maxi Lopez ha l’occasione buona per l’1-1, ma Leali è ancora provvidenziale nel chiudere la porta. Un paio di minuti più tardi Gori ci prova dalla distanza, ma il tiro di sinistro è debole e centrale. Il primo tempo termina con un ottimo Frosinone in vantaggio per 1-0 sul Torino.
La ripresa inizia con una bella incursione di Dionisi, che non appena entra nell’area del Torino va in contatto con Glik e termina a terra. Niente calcio di rigore, però, Banti sanziona un precedente tocco di mano dello stesso Dionisi. Al 59′ il Torino pareggia con una girata di Quagliarella, che punisce una difesa giallazzurra troppo lenta nell’occasione. Dopo un’altra conclusione di Martinez respinta da Leali al 64′ arriva il sorpasso granata con Baselli, che trova la rete con un destro a giro. Il Frosinone appare frastornato, mentre il Toro sembra far valere la maggiore esperienza. Ciò nonostante, la squadra di Stellone non si smarrisce. All’85’ ci prova il nuovo entrato Verde da fuori area, ma Padelli controlla. Termina così, con il Frosinone battuto per 1-2 all’esordio in Serie A. Il pubblico, però, applaude e fa bene a farlo, perché la squadra vista nel primo tempo ha destato una buona impressione: si può ripartire da lì.

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni