Atuttapagina.it

Ferentino è, il bilancio di Pompeo: “Manifestazione orgoglio della nostra città”

«La rassegna “Ferentino è” si conferma la manifestazione di punta dell’offerta culturale della nostra città. L’edizione di quest’anno è stata di assoluta qualità sia per la caratura degli artisti presenti, sia per la grande partecipazione di pubblico. Un evento che ormai travalica i confini territoriali e diventa occasione per favorire l’afflusso di turisti e, di conseguenza, importanti ricadute anche a livello economico». E’ quanto dichiara il sindaco di Ferentino, Antonio Pompeo, tracciando un bilancio della manifestazione che ha concluso la stagione degli appuntamenti estivi nella città gigliata.
«Il nostro centro storico, con le cantine aperte e i tanti ottimi prodotti della cucina locale, ha accolto una quantità enorme di visitatori, giunti per assistere alle diverse performance artistiche, tra le quali la citazione d’obbligo è per l’esibizione di Gaetano Curreri. Al leader degli Stadio, che a Ferentino è di casa, abbiamo voluto donare un’opera realizzata dal maestro Vincenzino Ludovici. Oltre a Curreri, successo di pubblico e apprezzamenti per l’eleganza e la classe della madrina, Zaira Montico, per gli MBL con Benedetto Vecchio e Gianni Perilli, la musica da discoteca e la professorale Carnaval Orquesta, i giovani del Conservatorio di Frosinone, i modelli dell’Accademia di Belle Arti e della Boutique Dell’Olio, le mostre del Gruppo Archeologico Volsco e la personale di Antonio Poce, il FotoFestival e tutte le varie forme di arte che hanno caratterizzato i nostri spazi all’aperto. Infine, grande soddisfazione per una tra le più belle e affollate edizioni del Palio in onore di San Pietro Celestino nella passeggiata al Vascello imbandierata a ogni balcone per un vero spettacolo di festa».
«Dietro la realizzazione di questo articolato e complesso evento, ormai caratterizzatosi per l’originalità del genere – spiega il sindaco – c’è una collaudata e notevole macchina organizzativa che lavora un anno intero. Un sentito ringraziamento, pertanto, alle associazioni che animano le cantine del centro storico, alla Pro Loco, alla struttura amministrativa e tecnica del Comune, agli operai comunali e a tutti gli artisti che si sono esibiti. Senza tralasciare di ricordare il pubblico e i visitatori. Un ringraziamento speciale, però, mi sento di rivolgerlo a tutta la città, che ha saputo mostrare in questi giorni la nostra immagine più bella: quella di un luogo ricco di storia, di tradizione, di eccellenze. “Ferentino è” rappresenta anche questo: un momento di orgoglio e di appartenenza. Con tali auspici ci impegneremo per tempo, pensando sin da ora alla prossima edizione della manifestazione, che tocca il significativo traguardo del decimo anno».

Foto di Angelo Pignataro

Ferentino è1

Ferentino è2

Ferentino è3

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni