Atuttapagina.it

Frosinone: e se quella con la Juventus fosse la partita della svolta?

Bentornato entusiasmo. Che il punto contro la Juventus valga un po’ più di un punto è appurato. Non capita tutti i giorni di fermare la squadra con più scudetti d’Italia, compresi gli ultimi quattro, nonché quella che nella scorsa edizione della Champions League si è arresa solo in finale al Barcellona di Messi, Neymar, Suarez e Iniesta. Inoltre, fin dal giorno della sua inaugurazione lo Juventus Stadium è un impianto che ha regalato rarissime gioie alle formazioni avversarie: i recenti successi bianconeri nella Serie A sono stati costruiti soprattutto sul proprio campo. Infine, ma non meno importante, la modalità del pareggio. Il Frosinone ha trovato il gol dell’1-1 quando quasi più nessuno ci sperava ormai, dopo una gara di grande sacrificio che aveva visto la Juventus costantemente attaccare, anche se senza alcun costrutto. L’aver acciuffato il pari al 47′ del secondo tempo, quello che vale il primo storico punto in Serie A, è un evento quasi irripetibile in casa dei bianconeri.
Per tutti questi motivi il pareggio di mercoledì sera può rappresentare la svolta nella stagione del Frosinone. Per tutte queste ragioni l’entusiasmo sembra di nuovo quello del 16 maggio, il giorno della promozione nel massimo campionato. Sottovalutare l’impatto che può avere il punto conquistato allo Juventus Stadium è da superficiali. Il pareggio ha riconsegnato ai tifosi e, soprattutto, alla squadra nuove certezze. Se si possono fare punti in casa della formazione campione d’Italia, perché non credere nella salvezza a fine stagione? Ecco dove sta la svolta. (Gabriele Margani)

Potrebbero interessarti

Commenti

Questo sito utilizza i cookies; utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire l'utilizzo dei cookies.
Ulteriori Informazioni